Trending

“Suo figlio è stato arrestato perché senza assicurazione”: tentata truffa ad Agropoli

Il caso è stato denunciato ai carabinieri

AGROPOLI. Ennesimo tentativo di truffa ai danni di anziani nel comprensorio cilentano. L’ultimo caso è stato registrato ad Agropoli nei giorni scorsi.

La vicenda

Un 81enne del posto è stato contattato da un uomo qualificatosi come l’avvocato Alfano. Quest’ultimo telefonicamente informava l’anziano che il figlio Carmine era stato coinvolto in un incidente e che era detenuto perché sprovvisto di assicurazione. Per liberarlo erano necessari 1200 euro, somma che un incaricato sarebbe andato a ritirare di lì a poco.

L’81enne in un primo momento ha creduto alla storia, poi ha contattato la nuora, la quale ha capito che si trattava di una truffa e lo ha avvisato di non aprire a nessuno. Così, quando alcuni minuti dopo si è presentato un giovane alla sua porta, l’81enne non ha risposto riuscendo ad evitare di cadere nella trappola.

L’episodio è accaduto a pochi passi dal centro cittadino. Sul caso è stata presentata denuncia alla stazione carabinieri di Agropoli.

Questo non è il primo caso che si verifica in zona. L’invito è sempre quello di non fidarsi e  non aprire la porta a chi chiede soldi in contanti. In questi casi vanno contattate le forze dell’ordine.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.

9 commenti

  1. Questa gente andrebbe cacciata fuori dalla società! A calci nel fondo schiena(per non essere volgare )l’idea è chiara!!

  2. Ma una domanda sorge spontanea come fanno a capire chi prendere di mira!?vergogna siete delle persone senza anima!e un briciolo di umanità! Andate a lavorare la terra almeno vi torna utile c’è ne parecchia incolta

  3. Sono il figlio della persona oggetto della scampata truffa. È facile immaginare lo stato emotivo di una persona anziana presa di mira da certi delinquenti. Smarrimento, paura e preoccupazione ,accompagnati da uno stato di confusione. Un ringraziamento ai Carabinieri che hanno raccolto la denuncia e al garbo usato verso un anziano. Grazie inoltre al direttore di questa testata che ha pubblicato la notizia. Il lavoro delle forze dell’ordine e della stampa hanno un grande valore per la comunità. Grazie di cuore. C.S.

  4. Mi fa piacere che suo papà e stato fortunato!e complimenti per il coraggio che ha avuto !ha avuto l’intuito di averla chiamata!tutto bene quel che finisce bene!di nuovo complimenti!a suo papà!!

    1. Grazie Lucia ,per la solidarietà. Effettivamente l’ha scampata bella.

      Sarebbe interessante che presso i circoli degli anziani,nei negozi ,ecc,venissero apposti dei cartelli di Alert per questo problema. Il problema resta e può toccare chiunque.

  5. Purtroppo viviamo in una società dove ognuno è libero di agire in piena libertà! Ma la cosa più triste e quando vengono presi di mira le persone indifese,!persone come queste la passano quasi sempre liscia!io le metterei s pane e acqua!; un grande abbraccio al suo papà! Che la sua brutta avventura sia di monito per tutti!!

  6. Ai miei ho già raccomandato di non crede a nulla già da tempo a questa parte, soprattutto se devono cacciare soldi, che siano pacchi, incidenti ecc… Questi persone sono aiutate dalla legge che al massimo, per come sono, in carcere non ci finiscono, ma verranno denunciate per truffa. Questi signori andrebbero sbattuti fuori dall’Italia con tanto di espulsione…