Affare Fatto
AttualitàIn Primo Piano

Agropoli, stop alla plastica: la proposta del MeetUp 5 Stelle

Chiesta ordinanza che vieti stoviglie monouso nei locali e negli edifici pubblici

A causa del costante aumento di rifiuti di plastica nei nostri mari e di tutti i danni che ne conseguono (le materie plastiche rappresentano l’85% dei rifiuti marini) la Commissione Europea ha disposto nuove norme più stringenti riguardo l’utilizzo della plastica.

A tale proposito il meetup locale Cittadini 5 Stelle Agropoli ed il portavoce M5S Consolato Natalino Caccamo, hanno presentato in mattinata richiesta all’amministrazione Coppola di divieto di uso di stoviglie monouso in plastica a partire dalla Casa Comunale, negli esercizi commerciali, quali bar, pizzerie, ristoranti e lidi che somministrano cibo, ma anche nelle scuole e negli eventi pubblici dove potrebbe essere consentito solo l’uso di stoviglie in materiale compostabile (bioplastiche).

«Si è arrivati a usare la plastica in maniera davvero eccessiva senza considerare i danni che da tale uso spropositato può causare all’ambiente. Un cittadino che ama il mondo in cui vive dovrebbe prestare maggiore attenzione a queste piccole cose. Spesso la fretta, tipica dell’epoca che viviamo ci spinge, a prediligere l’”usa e getta” ma a volte varrebbe la pena spendere qualche minuto in più per lavare piatti e stoviglie invece di ricorrere alla plastica monouso.»

«Questo divieto sarebbe un gesto di civiltà e un segnale forte di maggiore rispetto per l’ambiente e soprattutto per la salute dei cittadini» affermano gli attivisti che hanno sempre mostrato una particolare attenzione alla sostenibilità e alle tematiche ambientali e fanno sapere che stanno lavorando ad altre importanti e significative iniziative eco-friendly finalizzate alla valorizzazione delle risorse “verdi” locali che a volte oltre ad essere un bene naturale costituiscono un vero e proprio patrimonio culturale da salvaguardare per le future generazioni.

Tags

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito