Petina: ancora sconosciuta l’identità del cadavere trovato in montagna da un ciclista

Petina – potrebbe essersi suicidato il 30enne trovato senza vita mercoledì da un ciclista nei pressi dell’osservatorio astronomico di Petina. Dell’uomo resta ancora ignota l’identità perché con se non aveva documenti e nemmeno il telefono cellulare. Alla luce dei primi rilievi effettuati sul cadavere, oltre all’ipotesi della morte causata da una caduta accidentale prende piede anche quella del gesto estremo, sui polsi sono stati infatti trovati dei tagli e sarà il medico legale a stabilire se sono stati provocati dalla caduta o se sono stati autoinferti. Il corpo ha fatto un volo di circa 40 metri. La salma ora si trova presso la sala mortuaria dell’ospedale “Luigi Curto” di Polla.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE