Tolomeo
CilentoCronacaIn Primo Piano

Salento, lite tra vicini: arrestati due 22enni

Sono accusati di resistenza, violenza e detenzione di armi clandestine

I Carabinieri della Compagnia di Vallo della Lucania coordinati dal Capitano Mennato Malgieri, hanno tratto in arresto due soggetti, entrambi pregiudicati ed originari del comune di Salento.

I militari dell’aliquota radiomobile, a seguito di una richiesta di intervento per una lite tra vicini, una volta giunti sul posto si sono trovati di fronte C.G., che in preda alla rabbia si scagliava anche contro i carabinieri. A dare manforte interveniva anche il figlio C.V. con minacce e resistenze.

L’intervento successivo dell’aliquota operativa, diretta dal S. Ten. Modica, permetteva di rinvenire presso il domicilio degli arrestati un fucile calibro 12 con relative cartucce ed una pistola cal. 6.35 carica ed armata. Le armi, tutte con matricola abrasa e il relativo munizionamento venivano sequestrate, mentre i due individui , accusati di resistenza, violenza, detenzione di armi clandestine e con precedenti specifici venivano condotti presso la Casa Circondariale di Vallo della Lucania a disposizione della locale Autorità Giudiziaria.

Tags

5 commenti

  1. Avete ragione ma come facevano ad essere padre e figlio due ventiduenni, ci vorrebbe qualche piccola pena anche per chi ………..

  2. Che bella famiglia!!il massimo della pena! Se buttate la chiave forse è meglio!! Che società !!!!

  3. Senza entrare nel merito dei reati contestati che saranno accertati nelle sedi opportune, il comunicato stampa rilasciato dai carabinieri farebbe pensare all’arresto di Messina Denaro e Brusca, invece che a due poveri disgraziati. Un minimo di senso della misura non guasta mai.

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito