Sport in Comune: in mattinata la finalissima regionale a Capaccio-Paestum

La manifestazione riservata ai più giovani è arrivata alla seconda edizione

In mattinata, verso le 9.30 nell’area archeologica di Paestum, circa 500 bambini, di età compresa tra gli 8 e i 10 anni, hanno dato vita alla finale regionale, che ha seguito quella provinciale di inizio mese, dell’edizione numero due di “Sport in Comune”. Apertura di giornata affidata alle majorettes di Capaccio-Paestum, apripista delle delegazioni dei comuni in gara, e al tenore Luigi Conforto, che ha intonato l’Inno di Mameli davanti al “Tempio Nettuno”.

Hanno fatto seguito le dichiarazioni del sindaco Franco Palumbo, di Alfonso Andria, rappresentante del Parco Archeologico di Paestum, e di vari esponenti del C.O.N.I., Guglielmo Talento, Sergio Roncelli, Matteo Autuori e Paola Berardino. L’attenzione poi si è spostata sull’attività agonistica: i giovani partecipanti, in rappresentanza di 21 comuni campani hanno dato vita a gare sportive diverse, promosse dal Comitato Regionale Campano del CONI e patrocinata dal Comune di Capaccio Paestum per il quale era presente Franco Sica, assessore allo sport.

Durante l’intera mattinata si sono alternate sfide varie tra cui: atletica, bocce, ciclismo, judo, arti marziali, minibasket, pallavolo, pallamano, pattinaggio, tennis, tennistavolo e circuito motorio.
A conclusione della rassegna sono stati premiati i ragazzi che si sono distinti nelle singole discipline.
Per il nostro territorio qualificati alla finalissima i comuni di Camerota, Castelnuovo Cilento e Capaccio-Paestum

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Christian Vitale

Christian Vitale è un giornalista pubblicista che collabora con la Redazione di Infocilento.it dall'aprile del 2016. E' il responsabile della redazione sportiva.