Studio Di Muro
Sport

Lo sport che unisce: a breve l’Integration Cup

Il 20 giugno a Sassano la Giornata Mondiale del Rifugiato

La prossima settimana inizierà l’Integration Cup 2018, un torneo calcistico che verrà promosso e portato avanti dalle Cooperative sociali Il Sentiero, Tertium Millennium e L’Opera di un Altro.
Lo scopo principale della rassegna, arrivata alla sua seconda edizione, vuole mettere in risalto l’integrazione grazie allo sport.
Questa manifestazione si legherà alle iniziative legate alla Giornata Mondiale del Rifugiato, indetta dall’ Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

L’Integration Cup aprirà i battenti il 20 giugno a Sassano, dalle ore 20, presso il Campo sportivo “San Giovanni”: saranno protagonisti con la loro partecipazione i minori stranieri non accompagnati, minorenni non in possesso di cittadinanza di un paese dell’Unione Europea che si trovano sul territorio italiano senza un adulto di riferimento. I ragazzi sono inseriti nei progetti Sprar, in pratica il sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati, di Polla, Padula, Montesano sulla Marcellana, Atena Lucana e Sassano.

L’inizio del torneo della Giornata Mondiale del Rifugiato, organizzato all’insegna del Fair Play e della durata di una decina di giorni, verrà anticipata nel pomeriggio, del 20 giugno alle ore 17, dal dibattito denominato “Lo sport che unisce“, che si svolgerà presso il Cine Teatro Totò di Sassano. Le formazioni, iscritte gratuitamente, saranno composte da ragazzi con età compresa tra i 16 e i 35 anni.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare