Gold Metal Bank
AttualitàCilentoIn Primo Piano

Agropoli, spiagge non pronte per la stagione estiva. Caccamo: bisogna voltare pagina

Cumuli di posidonia sul litorale

AGROPOLI. Il comune cilentano impreparato ad affrontare la stagione estiva. E’ quanto in sintesi sottolinea il consigliere comunale del Movimento 5 Stelle Consolato Caccamo. Nel primo week end di giugno, infatti, le alghe invadevano ancora gran parte del litorale ed in particolare gli spazi liberi dell’arenile. Il problema si è presentato a Trentova, al Lido Azzurro e alla Marina. “Davvero non riesco a trovare più le parole – dice Caccamo – C’è da voltare pagina, il club della clientela scientifica deve consegnarsi, noi tutti dobbiamo capire che non possiamo più permetteci di mettere gli interessi pubblici dietro gli interessi di bottega”.

La situazione

A Trentova cumuli di posidonia sono stati ammassati sulla spiaggia libera, rendendo accessibili gli stabilimenti balneari ma limitando gli spazi gratuiti; stessa situazione al Lido Azzurro; la Marina, invece, è da tempo impraticabile. Soltanto il Lungomare San Marco era completamente fruibile. Eppure la città è stata presa d’assalto dai turisti, consapevoli che la posidonia cresce nelle acque pulite, ma al contempo desiderosi di non imbattersi in questa pianta marina.

“Nulla in contrario al pagamento dei parcheggi se si offrono dei servizi. Qui mi sembra ci capire, che oltre al danno siamo alla “beffa”, è il laconico commento di Caccamo che richiama anche il caso dei parcheggi a pagamento, dall’1 luglio attivi anche nel centro di Agropoli e a Trentova.

Da palazzo di città assicurano interventi ma i quantitativi di posidonia spiaggiata e l’assenza di fondi, impediscono di agire in maniera risulativa.

Tags

4 commenti

  1. In luoghi piu’ civili e meno facinorosi, sarebbe scattata una bella denuncia ai titolari/gestori dei lidi privati.
    Il Sindaco dovrebbe nascondersi sotto i cumuli di alghe!!! Illegalita’ ovunque e non si fa nulla per sopperire al problema. Agropoli e’ tornata agli anni ’70…

  2. E chi sarebbe il responsabile che ha scaricato/spostato/accumulato la posidonia sulla spiaggia libera? E’ legale agire cosi? La capitaneria cosa dice?

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker