Capaccio Paestum: troppi incidenti a Spinazzo, residenti chiedono interventi di messa in sicurezza

Tre sinistri con feriti negli ultimi quattro mesi

Se in altri punti della variante alla Strada Statale 18 che erano luogo di frequenti incidenti si è provveduto a realizzare rotatorie per la messa in sicurezza, il tratto che attraversa la contrada di Spinazzo resta invece uno dei più pericolosi. Ne è la conferma l’ultimo incidente, avvenuto ieri mattina, che ha visto coinvolto un motociclista di 33 anni che ha tamponato una vettura, finendo rovinosamente per terra. Soccorso da un’ambulanza del 118, il motociclista è stato trasportato all’ospedale di Vallo della Lucania per i politraumi riportati nell’impatto con il suolo. Ma negli ultimi quattro mesi si tratta del quarto sinistro che avviene in quel tratto di strada.

I limiti di velocità impongono di non superare gli 80 chilometri orari, ma i veicoli sfrecciano ugualmente veloci lungo il rettilineo, spesso ben al di sopra del limite di velocità. Nello stesso tratto, poco meno di un mese fa, una domenica sera, nell’orario del rientro, quattro vetture rimasero coinvolte in un incidente a catena. Ed è sempre qui che l’8 febbraio tre persone rimasero ferite in un frontale tra due automobili. E con l’approssimarsi della stagione estiva, quando la strada è molto più trafficata per la presenza di automobili dirette verso le mete di vacanza del Cilento, il rischio d’incidenti aumenta.

Per questo i residenti invocano interventi di messa in sicurezza, per evitare altri incidenti che potrebbero avere conseguenze ancora più gravi.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Paola Desiderio

Inizia a scrivere per quotidiani locali nel 1999. Nel 2002 fonda Paestum.it, il primo giornale on line del Cilento, che guida come direttore responsabile fino al 2010. Ha collaborato alla stesura di opuscoli e di guide turistiche ed enogastronomiche Si occupa di uffici stampa per enti pubblici ed eventi. Dal 2001 collabora con il quotidiano il Mattino, nel 2014 ha fondato il portale turistico InPaestum. E naturalmente collabora con Infocilento.