Tolomeo
AttualitàCilentoIn Primo PianoLocalità
Trending

Agropoli, “caso Proloco”: Coppola risponde alle accuse

Sotto i riflettori le modalità di assegnazione di un progetto all'Associazione

Non si è fatta attendere la risposta del primo cittadino di Agropoli, Adamo Coppola, alle accuse di presunte irregolarità nell’affidamento del progetto “Bussola-Orientati al Turismo2018” – e di 30 mila euro – alla Proloco SviluppAgropoli.

“Innanzitutto” – chiarisce il Sindaco – “non si tratta dell’ affidamento di un servizio, ma di un contributo per un progetto; a monte c’è un protocollo di collaborazione, firmato nel 2016: la legge fa nascere le proloco con l’obiettivo della promozione turistica, e l’Associazione può avvalersi della collaborazione degli enti per questo fine. La Proloco di Agropoli è iscritta all’unione italiana proloco e all’albo regionale per la promozione turistica.

“Non abbiamo potuto fare un bando di gara” –sottolinea il primo cittadino- “per la mancanza di una previsione degli incassi. Metà del personale, comunque, sarà impiegato dal Comune con i ragazzi del servizio civile; l’altra metà, invece, arriverà dai volontari della proloco, ai quali sarà corrisposto un contributo spesa di circa 200 euro mensili, forniti dalla proloco stessa. Per chiarirci sui costi, specifico che abbiamo 6 infopoint sul territorio che potrebbe costare all’ amministrazione circa 120mila euro:  con soli 30 mila euro di contributo, ci siamo assicurati un servizio. Devo aggiungere che l’amministrazione corrisponde solo il 70% delle spese, il restante 30% spetta alla proloco che rendiconterà per un totale complessivo di 40mila euro. A carico della proloco andrà anche la stampa di tutto ciò che inerisce il materiale promozionale turistico di Agropoli».

Tags

6 commenti

  1. Non sa più che scuse trovare, non si capisce niente più, ma che aspetta la magistratura a vederci chiaro…

  2. Luigi Del Gaudio, Consigliere Regionale UNPLI . In supporto a quanto dichiarato dal Sindaco, vorrei portare a conoscenza che il 19 Aprile 2018, è stato firmato un protocollo d'intesa tra UNPLI e ANCI http://www.unioneproloco.it/unpli/?p=14029 ha detto:
    1. E che centra con questi soldi il protocollo d’intesa tra e anci .La Legge sulla trasparenza amministrativa per il Comune di Agropoli è un optional (vedi la non pubblicazione sul sito del Comune delle determine dirigenziali di affidamento di incarichi e liquidazione di spettanze ai vari dipendenti) perchè il Sindaco e chi dovrebbe controllare (la Prefettura) non dicono niente?Eppure e un illecito ,la Legge dice diversamente.

  3. Cosa centra il protocollo d’intesa tra UNPLI e ANCI col fatto che vengono elargiti con molta leggerezza migliaia di euro.
    Per il Comune di Agropoli la Legge sulla trasparenza è un optional (vedi la non pubblicazione sul sito dell’Ente delle determine dirigenziali con le quali vengono dati incarichi e liquidate spese senza che noi cittadini veniamo messi al corrente) il Sindaco e chi per esso deputato a controllare sul rispetto della Legge (Prefettura) perchè non fanno il loro dovere?

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito