Terme Cappetta
Sport

Serie D: stagione finita per la Gelbison

Oggi pomeriggio i rossoblù erano di scena a Portici

Nel pomeriggio di oggi, alle ore 15.00, è terminato il campionato di Gelbison e Portici. Le due formazioni campane hanno giocato, allo stadio “San Ciro ” di Portici, in anticipo rispetto al resto del programma, in campo domani, del girone I di Serie D, entrambe non sono immischiate nei discorsi post-season, vista la posizione di centro classifica. I cilentani, nella gara diretta dal signor Fabio Catani della sezione di Fermo, salutano il loro tecnico, mr. De Felice, che ha preannunciato l’addio alla società rossoblù dopo l’arrivo in estate.  Tra i vallesi concesso un po’ di spazio a chi ha giocato meno: è D’Amico a presidiare i pali, al posto dell’ottimo D’Agostino, davanti con Chiumarulo agiscono Pistola e Liguori, a centrocampo si rivede Passaro, capitano nella trasferta di Portici, chance anche per Parisi e De Sio. Completano lo schieramento Romanelli, De Angelis, Uliano e De Luca. Tra i padroni di casa titolare Mimmo Maggio, centravanti che nel passato campionato ha fatto cose discrete a Vallo della Lucania.

La gara

Tra i ragazzi di De Felice inizio nervoso, al sesto ammonito De Angelis, difensore classe ’99 scuola Salernitana. La sfida propone poche emozioni, come spesso capita in una gara di fine stagione, fino al ventunesimo: Maggio prova a beffare la difesa ospite con un pallonetto, Uliano, a D’Amico battuto, è bravo a recuperare la posizione e salvare quasi sulla linea. Al ventisettesimo si vede la Gelbison: Parisi lambisce il palo difeso da Sorrentino, sfiorando il vantaggio. Prima della pausa di metà match passa il Portici: Maggio firma il goal dell’ex, la punta in forma di rispetto non esulta.

Nella ripresa i locali, guidati dal tecnico Scotto, varano i primi cambi, mentre i cilentani rientrano in campo con l’undici iniziale. La prima sostituzione in casa Gelbison vede, al decimo, Mejiri  rilevare De Sio, dopo pochi minuti è Liguori ad uscire, il giovane D’Angiolillo, classe 2000 proveniente dalla Juniores guidata dal mr. Alfonso Liguori, compie il suo esordio in Serie D. Nel valzer dei cambi, in una partita sonnacchiosa, Cammarota, tra i rossoblù, prende il posto di Pistola. I locali trovano il raddoppio a metà del secondo tempo: al minuto ventidue è Di Pietro a superare per la seconda volta D’Amico. Al ventottesimo Mejiri, esterno ambidestro, accorcia le distanze fissando il parziale sul due ad uno. De Felice inserisce Mustone, per Parisi, e Tandara, per Passaro, con l’uscita del ragazzo di Pellare la fascia di capitano passa sul braccio di Uliano, uno degli uomini più positivi in stagione. Nel finale succede ben poco, a nulla servono i quattro di recupero. Il Portici supera la Gelbison due ad uno.

Tags

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito