Montella PrismArredo
AttualitàCilento

Bandiera Blu: Ispani alla ricerca del primo vessillo

Il sindaco Marilinda Martino: da tre anni non riceviamo risposte

ISPANI. Tra poco più di un mese saranno svelate le località Bandiera Blu 2018. Il Cilento sarà ancora una volta il territorio dei record, quello capace di trascinare l’intera Provincia di Salerno.

Lo scorso anno, infatti, ben dodici comuni della riviera cilentana ottennero il riconoscimento della Fee: Agropoli, Capaccio Paestum, Castellabate, Montecorice (con Agnone e Capitello), Pollica (con Acciaroli e Pioppi), Casal Velino, Ascea, Pisciotta, Centola-Palinuro, Vibonati-Villammare, Sapri e San Mauro Cilento. In Campania Bandiera Blu anche a Massa Lubrense e Anacapri, nel napoletano e a Positano, in Costiera Amalfitana.

Quest’anno dovrebbero arrivare tutte conferme. L’unico rebus riguarda Ispani: il Comune retto dal sindaco Marilina Martino, per il terzo anno, non riesce ad entrare nell’elenco dei comuni virtuosi. «Abbiamo fatto richiesta già da due anni ma nessuno si è degnato di darci risposta. Abbiamo proposto domanda anche quest’anno ma attendiamo ancora notizie», spiega il primo cittadino. Secondo l’amministrazione comunale la fascia costiera di Capitello ha tutti i requisiti per ottenere il riconoscimento. Spera dunque di ottenere risposta.

Sarebbe il riconoscimento per un territorio che da anni ottiene ottimi risultati in termini di qualità delle acque secondo i rilevamenti Arpac, seppur di recente sta anche registrando dei problemi. Nei giorni scorsi la richiesta di riconoscimento dello stato di emergenza in seguito alle mareggiate che hanno provocato non pochi danni.”Purtroppo sono state soprattutto le strutture che hanno avuto problemi”, ha spiegato il sindaco Martino. “Ho sollecitato più volte la Regione nella speranza di avere interventi ma fin ora nulla – ha aggiunto – La nostra priorità è quella di riparare la barriera esistente che ha subito dei danni con il tempo e di prolungarla per evitare ulteriori fenomeni erosivi. Abbiamo già dei progetti speriamo di poterceli vedere finanziati”.

Tags
Continua dopo la pubblicità

Ernesto Rocco

Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista in alcune televisioni locali.
Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it