Pollica: approvato il progetto “Museo al centro del Mediterraneo”

Il Comune finanzierà il 30% del costo totale del progetto

Via libera al progetto «Pioppi: un museo al centro del Mediterraneo». Si tratta di un’iniziativa che vede insieme Comune di Pollica e Legambiente. L’ente, infatti , assicura la copertura finanziaria del 30% del costo totale del progetto.

L’Associazione, nell’ambito dei contributi da parte della Regione Campania a sostegno degli interventi delle attività e servizi finalizzati allo sviluppo, promozione e valorizzazione dei musei e delle raccolte di ente locale e interesse locale, ha redatto l’apposito progetto, con cui punta all’adeguamento tecnologico, promozione turistica e divulgazione scientifica verso le scuole del Museo Vivo del Mare alla frazione Pioppi.

L’importo del progetto sarà di 15 mila euro, di cui 4,5 mila euro da prelevare sul bilancio comunale e circa 10 mila euro da richiedere come finanziamento alla Regione Campania.

Sarà possibile in questo modo garantire ulteriori servizi ad un Museo che assume particolare importanza: esso è stato aperto al pubblico nel 1998, grazie agli sforzi congiunti dell’associazione Mare Nostrum e dell’amministrazione comunale guidata dal compianto sindaco Angelo Vassallo. Da gennaio 2013 il museo è gestito da Legambiente Onlus e rappresenta una strutture museali e didattiche più frequentate della Regione Campania.

Il museo è situato presso il Palazzo Vinciprova dove sono raccolte immagini e testi che raccontano la dieta mediterranea seguendo tre aspetti principali: quello del Piacere, legato alla bontà dei cibi che caratterizzano la dieta mediterranea, quello del Benessere fisico, che si ha grazie a questo regime alimentare e quello della Cultura, attraverso un viaggio storico-antropologico delle tradizioni alimentari del Cilento. E’ possibile, inoltre, visitare la biblioteca personale del dottor Keys, che lo studioso ha donato al Comune.