Montella PrismArredo
Attualità

Fonderie Pisano a Buccino, Uncem dice no

Sostegno all’azione della Comunità montana Tanagro- Alto e Medio Sele

L’Uncem Campania a sostegno dell’azione della Comunità montana Tanagro- Alto e Medio Sele e del Comune di Buccino contro la localizzazione in quell’area delle fonderie Pisano; unitamente a quello per la Comunità montana del Titerno – alto Tammaro contro la localizzazione a Sassinoro, a pochi metri dalla diga di Campolattaro, di un mega impianto di compostaggio; l’azione contro tale scelta è sostenuta anche dalla Provincia di Benevento.
Si è tenuto qualche giorno fa il Consiglio regionale di Uncem Campania, con la partecipazione di Franco Alfieri, che ha contribuito alla discussione, sostenendo e rilanciando un ulteriore percorso per riportare il settore sulla strada giusta.

« Prioritari sono gli impegni finanziari per la prevenzione e la cura del territorio, unitamente alla multifunzionalità del settore a cui, come da regolamento forestale, devono concorrere anche altri settori regionali- dichiara Vincenzo Luciano, presidente dell’Uncem Campania- È in ragioneria l’ulteriore acconto del 20% sul 2017. Approvata la delibera con i primi 40 milioni di euro del 2018 e subito dopo gli altri che si stanno liberando da risorse revocate da altri settori, nell’attesa dell’ attuazione dell’ APQ per quanto programmato con i fondi FSC per il 2018/2020». Obiettivo dell’Uncem, come ribadito da Alfieri, è quello di arrivare alla copertura con fondi ordinari del bilancio regionale. Importanti sono le modifiche concordate con la struttura regionale, tese a rendere più semplificata e veloce la rendicontazione e la liquidazione agli Enti delegati. « Il lavoro svolto in questi mesi va rilanciato, dando maggiore forza e certezze ad un settore strategico per lo sviluppo della Campania e maggiore responsabilità ad un riferimento fondamentale, da tutti riconosciuto, come l’ avv. F.Alfieri. Gli operai a tempo determinato (otd) si potranno avviare a maggio, come l’anno scorso. Fermo restando che per alcuni sarà possibile anche prima. Tutto risolto anche per il riavvio degli otd delle Province, è stato predisposto l’accordo come l’anno scorso, che vedrà l’approvazione in G.R. a brevissimo. Per i dipendenti interni e per la gestione dei nostri Enti, si è formalizzata una forte protesta per i tagli indiscriminati effettuati al fondo» conclude Luciano.

Continua dopo la pubblicità
Tags
Continua dopo la pubblicità

Katiuscia Stio

Laureata in Filosofia. Inizia l'attività giornalistica nel 1999 collaborando con vari giornali locali, mensili, web e realizzando servizi per una rubrica in onda su Telecolore. E' stata socia di associazioni culturali per la promozione e valorizzazione del territorio di cui ha curato la comunicazione e l'organizzazione e animatrice di gruppi di azione locale. Nel tempo ha collaborato con i quotidiani Cronache, La Città, attualmente è corrispondente de Il Mattino. Dal 2014 entra a far parte della famiglia di Info Cilento.

Un commento

Ti potrebbero interessare

Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it