AttualitàCilentoIn Primo PianoLocalità

Roccadaspide: si cercano progetti per Parco della Concordia

Ingegneri e architetti chiamati a raccolta per presentare un progetto innovativo che dia un nuovo volto al Parco della Concordia

Parco della Concordia, a Roccadaspide, sta per cambiare volto.

L’area, di circa 6000 mq – simile, nella forma, a un triangolo – è al centro di un bando di concorso di progettazione per una riqualificazione utile a restituire – nella sua forma migliore – ai residenti una zona nevralgica della città.  L’obiettivo perseguito dall’Amministrazione è quello di realizzare un’area attrezzata che possa rappresentare il cuore sociale e ricreativo dell’intero paese, oltre che il luogo di raccordo tra il centro storico e il resto del paese.

L’iniziativa è ambiziosa e deve tenere conto di molte variabili: l’interesse precipuo è, evidentemente, quello di creare uno spazio aperto a tutti, che accolga giovani e  meno giovani, che potranno incontrarsi e confrontarsi in un sito comune, dotato di tutti gli accessori e i comfort necessari. Per questa ragione, l’Amministrazione ha stabilito di dare il via a un bando attraverso il quale filtrare e raccogliere i progetti, specifici e completi, dei professionisti interessati; per stimolare la curiosità e la partecipazione, saranno garantiti anche dei premi in denaro: 3 mila euro al vincitore, 1500 euro al secondo classificato e 500, infine, all’ultimo in graduatoria. Il Comune ha valutato un importo di circa 940 mila euro per il completamento di un’iniziativa piuttosto longeva: lo scorso anno, infatti, l’Amministrazione aveva promosso un concorso di idee proprio per riqualificare il Parco della Concordia, da sempre centro ricreativo grazie alle numerose attività  svolte, alla presenza di un ampio e funzionale parcheggio e, non ultimo, alla costruzione di un parco giochi, luogo d’incontro prediletto per i piccoli, che possono giocare all’aria aperta, ma anche per i genitori, che ne hanno fatto un punto di riferimento  e di incontro irrinunciabile. L’idea di fondo su cui si basa la Giunta è quella di rendere il Parco uno strumento davvero efficace per riaccendere i riflettori sul vicino centro storico, permettendo a residenti e turisti di vivere al meglio la parte più antica della città.

Perfetta armonia fra antico e moderno, il Parco sarà , in tutto e per tutto, il centro vitale della città.

@Riproduzione riservata
Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

Antonella Capozzoli

Si laurea nel 2013 in Lettere Moderne e nel 2016 consegue la specialistica in Filologia Moderna col massimo dei voti. Collabora all'organizzazione del Convegno Internazionale Boccaccio Angioino ( 2013) presso l'Università degli studi di Salerno. Pubblica il saggio " Il Decameron, la Fortuna e i mercatanti della seconda giornata" sulla rivista semestrale di letteratura e cultura varia " Misure critiche" ( 2014).

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it