Capaccio Paestum, Piscina Poseidone: la gestione torna al Comune

Consiglio di Stato respinge ricorso della Kerres

blank

Il Consiglio di Stato ha respinto il ricorso della Società Cooperativa Kerres, condannandola anche al pagamento delle spese da liquidare in favore del Comune di Capaccio. La vicenda riguarda la gestione della piscina comunale.

Il ricorso era stato presentato contro la decisione del Tar Campania in merito al provvedimento dell’amministrazione capaccese con la quale si disponeva la risoluzione anticipata del contratto per inadempienze contrattuali.

I giudici, però, hanno ritenuto che “impregiudicati i dovuti approfondimenti in sede di merito, allo stato, gli inadempimenti addotti dal Comune a fondamento dei provvedimenti impugnati risultano prima facie idonei a legittimare questi ultimi” e, quanto al ‘periculum in mora’ che “nella valutazione dei contrapposti interessi, appare preminente l’interesse pubblico all’adeguata ed efficiente gestione dell’impianto”

@Riproduzione riservata
Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it