Affare Fatto
CilentoCronaca

Atti persecutori nei confronti della cognata, arrestato

Vessazioni e minacce da quattro anni, nei guai 60enne

Nella giornata di ieri, i militari della Compagnia Carabinieri di Vallo della Lucania, agli ordini del Capitano Mennato Malgieri, hanno tratto in arresto, G.A., classe 1958, originario di Novi Velia, poiché resosi responsabile di atti persecutori (stalking) e lesioni personali, nei confronti della cognata, rappresentata dall’avvocato Tommaso Scevola.

Gli atti di vessazione e minacce, iniziati nel 2014, sono giunti al culmine nei giorni scorsi, tanto più che il divieto di avvicinamento già disposto dal giudice, al quale era sottoposto il G.A., era stato più volte disatteso.
Il reo non ha esitato a minacciare la vittima, a contattarla telefonicamente decine di volte al giorno, a pedinarla, sino a violarne il domicilio ed aggredirla fisicamente, cagionandole anche lesioni che furono refertate presso il pronto soccorso dell’Ospedale di Vallo della Lucania.

La donna, tramite l’avvocato Scevola, ha così deciso di denunciare il tutto ai carabinieri, affidandosi ai militari che l’ hanno, sin da subito, supportata e guidata in quella che è stata la fine delle angosce e paure.
L’arresto è scaturito a seguito dell’ordinanza della misura della custodia in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Vallo della Lucania su richiesta della locale Procura della Repubblica a seguito degli esiti delle indagini poste in essere dalla Stazione Carabinieri di Castelnuovo Vallo Scalo.

Tags

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito