Tolomeo
Cilento

“Politiche sociali negate”: polemica sulla gestione del Piano di Zona S9

Sapri Democratica accusa: “provvede esclusivamente ad elargire contributi ad persona”

“Politiche sociali negate, piano di zona paralizzato, disabili disperati e il Consigliere Agostino Agostini delegato dal Sindaco non partecipa all’incontro con sindacati e associazioni”. E’ quanto denunciano da Sapri Democratica, facendo riferimento alla gestion del Piano di Zona S9.

“Sono mesi che SD cerca di scuotere dal torpore il Consigliere Comunale, che ha proposto e voluto fortemente nell’assemblea dei sindaci del Pdz la nomina della nuova Coordinatrice, assegnando alla stessa pieni poteri di governo e di gestione delle politiche sociali – evidenziano – Un delibera approvata da una rappresentanza sparuta di sindaci, contestata dal Comune di Santa Marina e subita da alcuni con l’astensione al voto. Una nomina debole e viziata anche dall’affidamento di un incarico palesemente illegittimo che prevede anche un importante compenso economico per la coordinatrice attraverso un contratto di natura privatistico per tre anni, forse già firmato”.

“In tutta questa confusione – attaccano dalla minoranza saprese – il Consigliere Agostini ha continuato a dire che tutto va bene, che ci vuole un po’ di tempo e che la coordinatrice gode della sua fiducia. Intanto, il pdz in questi mesi, provvede esclusivamente ad elargire contributi ad personam, spesso su indicazioni di personaggi-tuttofare, lasciando disabili, anziani, ragazze madri, minori abbandonati al loro destino”.

Di qui l’appello: “SD chiede un atto di umanità, un gesto che restituisca dignità ed attenzione ai genitori dei bambini disabili senza specialistica scolastica, agli anziani senza telesoccorso, alle vittime del gioco d’azzardo, alle donne maltrattate, ai giovani vittime di dipendenza, alle tante persone come Tina Romanelli che chiedono aiuto da mesi nell’indifferenza del Sindaco e del suo Consigliere Agostino Agostini”.

La nota di Sapri Democratica arriva dopo la denuncia di Argentina Romanelli, presidente di Farfalle Senza Ali, la quale aveva sottolineato l’immobilità del Piano di Zona negli ultimi mesi. In particolare si evidenziava l’inadeguatezza dello staff dirigenziale, chiedendone le dimissioni.

Tags

Ti potrebbero interessare