Montella PrismArredo
AttualitàCilentoIn Primo Piano

Ispani: adottata la Legge sulle Unioni Civili

Si riconoscono diritti e doveri alle coppie omosessuali e alle coppie di fatto eterosessuali

Una decisione destinata a fare scalpore, quella presa dal sindaco del Comune Ispani, Marilinda Martino, e dalla sua Giunta: approvare e adottare gli Istituti previsti dalla Legge sulle Unioni Civili. Le coppie omosessuali e le coppie etero del piccolo centro cilentano avranno la possibilità di vedere riconosciuti diritti – e doveri – che, fino a un anno fa, erano appannaggio soltanto di chi era legalmente sposato.

La Legge, infatti, permette alle coppie omosessuali di unirsi civilmente, come nel classico matrimonio, di fronte all’ufficiale di Stato civile e alla presenza di due testimoni, con la possibilità di adottare un unico cognome. Il coniuge dovrà assistere moralmente e materialmente il partner, ma non avrà alcun obbligo di fedeltà. Insieme, poi, la coppia sceglierà come condurre la propria vita familiare, usufruendo della comunione dei beni. Una delle novità più importanti introdotte dalla Legge riguarda la pensione di reversibilità e il Tfr maturato che, in caso di decesso del coniuge, spetteranno al partner dell’unione. Non manca, poi, il divorzio, mentre è ancora incerta la questione adozioni: dopo aver stralciato le norme sulla stepchild adoption, sarà il Tribunale a decidere per ogni singolo caso.

Per le convivenze eterosessuali, non c’è riconoscimento di pensione o reversibilità, ma il partner potrà assistere il compagno malato in ospedale, far rispettare le sue volontà e vivere nella casa coniugale anche dopo la sua morte. Si potrà scegliere la comunione dei beni e sarà previsto, ove necessario, anche il versamento degli alimenti.

La strada per la parità dei diritti è ancora lunga, ma il Cilento ha iniziato col piedi giusto.

Tags
Continua dopo la pubblicità

Antonella Capozzoli

Si laurea nel 2013 in Lettere Moderne e nel 2016 consegue la specialistica in Filologia Moderna col massimo dei voti. Collabora all'organizzazione del Convegno Internazionale Boccaccio Angioino ( 2013) presso l'Università degli studi di Salerno. Pubblica il saggio " Il Decameron, la Fortuna e i mercatanti della seconda giornata" sulla rivista semestrale di letteratura e cultura varia " Misure critiche" ( 2014).

Un commento

  1. quante imprecisioni in questo pezzo: si fa confusione tra le unioni civili (che riguardano le copppie omosessuali, ed equivalgono al matrimonio) e le convivenze di fatto (chge riguardano sia le coppie etero sia le coppie omosesuali). Magari dare un’occhiata al testo della legge 76/2016?

Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it