Terme Cappetta
Cronaca

Teggiano, rischio processionaria: ecco l’ordinanza del sindaco

Saranno tenuti a rispettarla i proprietari di aree verdi

TEGGIANO. Allarme processionaria del pino e della quercia in vista della stagione primaverile. Per questo il sindaco di Teggiano, Michele Di Candia, ha deciso di correre ai ripari firmando un’ordinanza che prescrive precise regole e divieti per i proprietari di aree verdi e gli amministratori di condominio che abbiano in gestione aree verdi private ricadenti sul territorio comunale. A loro spetterà il compito, entro il prossimo 7 marzo, di “effettuare tutte le opportune verifiche ed ispezioni sugli alberi al fine di accertare la presenza dei nidi della processionaria del pino, processionaria della quercia e di eurpottide”.

Queste attività di controllo dovranno compiersi in particolare sugli alberi soggetti ad attacchi da parte di questi insetti, ovvero pino e quercia ed in particolare pino silvestre, pino nero, pino strobo per quel che concerne la processionaria e per quercia, olmo, carpine, tiglio, salice, castagno, robinia e piante da frutto per l’euprottide.

Le spese per gli interventi saranno a carico degli interessati. Rami con nidi non potranno essere depositati nelle frazioni di rifiuti del circuito comunale. In caso di inadempienza le sanzioni vanno da 50 a 500 euro.

Il provvedimento del sindaco di Teggiano giunge in considerazione della pericolosità di questi insetti. Le larve, infatti, possono determinare effetti negativi sulle persone e sugli animali che vi vengono a contatto.

Tags

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito