Caseificio Colle Bianco
Cilento

Case di vacanza bersaglio dei ladri

I proprietari chiedono più controlli

Case per ferie situate del litorale di Capaccio Paestum nel mirino dei ladri. Da settimane vanno avanti le incursioni nelle case di vacanza situate sulla fascia costiera «Non se ne può più, siamo esausti – afferma uno dei proprietari. – Non ci sentiamo tutelati, ci sentiamo impotenti. A chi dobbiamo rivolgerci per porre fine a questo problema?».

Il fenomeni, che praticamente esiste da sempre, quest’anno sembra aver subito un’impennata. I ladri non si fermano nemmeno davanti a cancelli e porte chiuse anche perché le zone in cui si trovano le case per ferie, nei mesi invernali sono quasi ovunque disabitate, nella frazione Laura, come a Torre di Mare, Licinella e Linora. Dalle case spariscono frigoriferi, forni, lavatrici, piccoli elettrodomestici, suppellettili, persino piani cottura. I ladri non si sono fermati nemmeno dov’era più difficile entrare: hanno spaccato porte e finestre, hanno fatto buchi nei muri.

Diverse sono state le denunce ai carabinieri nelle ultime settimane, come quelle dei proprietari delle case della Residenza Athena, una trentina di case in tutto. I primi avvenuti e denunciati oltre un mese fa. Ma i furti sono continuati. C’è chi si è appellato al sindaco affinchè chieda un potenziamento delle forze dell’ordine sul territorio. Perché, si sa, il territorio è vasto, le forze dell’ordine poche. E chissà quanti proprietari non hanno ancora nemmeno scoperto di essere stati derubati in quanto abitano lontano (per lo più i proprietari provengono dall’hinterland partenopeo e dall’agro nocerino-sarnese), non vengono durante i mesi invernali e se i ladri sono riusciti ad entrare senza lasciare segni evidenti all’esterno, nessuno se n’è accorto e il furto verrà scoperto solo quando, in primavera, torneranno per preparare le case in vista delle vacanze estive.

Tags

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito