Tolomeo
CilentoCronaca

Episodio inquietante in Cilento: rinvenuti capi di bestiame sgozzati

Si tratta di ovini appartenenti ad un’allevatrice

CENTOLA. Un episodio inquietante, nella notte tra giovedì e venerdì scorso. Ignoti hanno scannato la testa a diversi capi di bestiame, per lo più ovini. A fare l’amara scoperta è stata la proprietaria degli animali, originaria di Lentiscosa ma da anni residente a Centola.

Quando la donna, venerdì mattina, ha raggiunto gli animali per accudirli come fa ogni mattina da anni, li ha ritrovati a terra, privi di vita. I capi di bestiame erano riversi in una pozza di sangue, avevano tutti la gola tagliata. Erano stati sgozzati durante la notte. Una scena agghiacciante. La donna sotto choc ha fatto scattare l’allarme. Sul posto sono immediatamente arrivati gli agenti della polizia municipale di Centola. Del caso è stato informato anche il maresciallo dei carabinieri della locale stazione diretta dalla compagnia carabinieri di Sapri, al comando del capitano Michele Zitiello.

La donna ha sporto denuncia contro ignoti per il danno subito. Le forze dell’ordine hanno avviato le indagini di rito per risale agli autori dell’insano gesto. Al momento sulla vicenda trapelano poche indiscrezioni, si indaga con il massimo riserbo.
Resta da capire chi, ma soprattutto perché, ha sgozzato nel cuore della notte i capi di bestiame, lasciandoli morire a terra. Si seguono diverse piste e non si esclude un atto intimidatorio nei confronti della donna proprietaria degli animali.

L’allevatrice avrebbe esternato alle forze dell’ordine diverse preoccupazioni, in riferimento al rapporto conflittuale con alcuni personaggi. La notizia si è diffusa in poche ore nel centro cilentano dove la donna è conosciuta da tutti per la sua attività lavorativa. Da anni in maniera instancabile ogni mattina raggiunge la campagna dove alleva gli animali. Mi avrebbe immaginato di ritrovarli ammazzati per mano di ignoti.

Tags

Ti potrebbero interessare