Capaccio Paestum: individuato e denunciato bracconiere

L’uomo cacciava specie protette in località Spinazzo

Era la mattina del 31 gennaio quando alcuni componenti della commissione sulla sicurezza di Capaccio Paestum individuarono un individuo nelle campagne di Spinazzo che effettuava l’attività di uccellagione vietata dalla legge 157/1992.

Furono avvisati i carabinieri forestali che intervennero unitamente al personale del servizio veterinario; nell’occasione furono liberati numerosi esemplari di uccelli di specie protetta ma il responsabile del reato fece perdere le proprie tracce.

Tuttavia l’attività di indagine dei carabinieri forestali ha consentito di individuare il responsabile; i militari non lontano dal luogo del ritrovamento delle reti hanno individuato un’auto risultata noleggiata e sono risaliti a colui che l’aveva in uso. Trattasi di un individuo dell’Agro nocerino sarnese già noto alle forze dell’ordine per fatti analoghi che è stato denunciato all’autorità giudiziaria.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

2 commenti

  1. L’immagine non è attinente al contenuto dell’articolo, inoltre è una cattiva impressione nei confronti dei cacciatori.