Tolomeo
Attualità

Strutture per matrimoni cercasi, Casal Velino pubblica l’avviso

Si cercano strutture da utilizzare per officiare matrimoni. Un modo diverso di attrarre turisti nella località costiera

Come richiamare un diverso tipo di turismo? Forse è la domanda che si è posta anche l’amministrazione comunale di Casal Velino, guidata dal primo cittadino Silvia Pisapia, quando ha considerato l’idea di chiedere, ai proprietari delle strutture ricettive e di immobili di particolare pregio, sia architettonico che artistico, di poterle utilizzare per l’ufficializzazione di matrimoni.

Il 18 marzo prossimo, scadrà l’avviso pubblico esplorativo per la manifestazione d’interesse da parte di tutti coloro i quali avranno le caratteristiche descritte nell’avviso pubblicato dall’amministrazione. Nel documento pubblico esplorativo sono elencate le caratteristiche degli immobili ricercati, che verranno utilizzati per la sola celebrazione di matrimoni civili: strutture ricettive, ville di particolare valore storico e architettonico purché siano ubicati sul territorio comunale della località costiera.

In passato sono stati ufficializzati alcuni matrimoni in diverse strutture ricettive, la ricerca di immobili da adibire a matrimoni civili inizia con la passata amministrazione quando ad essere sindaco era Domenico Giordano. Il turismo, legato ai matrimoni, muove un giro d’affari notevole nelle città d’arte e monumentali ma non bisogna andare troppo lontano per trovare esempi di cittadine che hanno puntato con successo sui matrimoni dei turisti. Castellabate registra ogni anno decine di coppie che ogni anno decidono di pronunciare il tanto sospirato si nella terra della sirena Leucosya.

Tags

Un commento

  1. … ed aprirsi anche alle celebrazioni di matrimoni religiosi non sempre solo cattolici ma anche di coppie evangeliche (protestanti) sia italiane che provenienti dall’Europa che dall’estero, specie dagli USA, Australia, Sud Africa…Negli anni ne ho celebrati diversi nei comuni di S. Marco di Castellabate e a Paestum (SA), Maratea(PZ),Praia a Mare (CS) ecc… in ottime strutture turistiche, ma sempre con tanto disagio nell’accettare o preparare il tutto dai vari operatori turistici, in quanto la “cultura” del nuovo o diverso fa da padrona. Eppure l’Italia è Europa ed anche in diversi piccoli centri cilentani, valdianesi, come nel resto della nazione…vi sono comunità evangeliche o protestanti attive in diversi fronti del sociale ma non conosciute se non solo al momento del voto politico. Basti conoscere e seguire la storia della Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia, l’Alleanza di Chiese Evangeliche o la Federazione di Chiese pentecostali in Italia con la Facoltà teologica riconosciuta dallo Stato. Anche la conoscenza e il dialogo è cultura propria e crescita di una nazione.
    Rev. pastore, Alberto Mazzeo Giannone con decreto ministeriale-Scario(SA).

Ti potrebbero interessare