Anche a Piaggine prenderà il via il compostaggio di comunità

Firmata convenzione con la Regione Campania

Anche Comune di Piaggine ha sottoscritto la Convenzione con la Regione Campania per “l’avvio del progetto di sviluppo e incentivazione del compostaggio di comunità per il trattamento della frazione organica di rifiuti”.

Il comune cilentano sarà dotato di una compostiera capace di smaltire il rifiuto organico di 200/250 famiglie e una casetta in legno in cui alloggiare l’impianto.

“E’ da precisare che l’impianto, già in funzione presso altri Comuni, non produce alcun odore, né altro genere di scarto che non sia “compost”, utilizzabile come fertilizzante in agricoltura e nel giardinaggio”, fanno sapere da palazzo di città.

L’impianto prevede un’area ammendante, un’area gestazione, una zona di maturazione, il biotrituratore, la compostiera, il biofiltro a carboni attivi, un areatore per la maturazione del compost ed un vagliatore. Per la gestione verrà utilizzato personale già impiegato nel Consorzio rifiuti di competenza, retribuito dalla Regione Campania.

“Dopo anni di discorsi astratti su compostaggio di comunità, la Regione Campania, con un provvedimento concreto, si muove verso la risoluzione virtuosa di un problema annoso che grava sui cittadini di un piccolo comune come il nostro circa 30.000 euro anno”, fa sapere il sindaco Guglielmo Vairo.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Katiuscia Stio

Laureata in Filosofia. Inizia l'attività giornalistica nel 1999 collaborando con vari giornali locali, mensili, web e realizzando servizi per una rubrica in onda su Telecolore. E' stata socia di associazioni culturali per la promozione e valorizzazione del territorio di cui ha curato la comunicazione e l'organizzazione e animatrice di gruppi di azione locale. Nel tempo ha collaborato con i quotidiani Cronache, La Città, attualmente è corrispondente de Il Mattino. Dal 2014 entra a far parte della famiglia di Info Cilento.

Un commento