Montecorice: studenti in campo contro razzismo e omofobia

Alunni delle medie hanno rimosso delle scritte omofobe dalle mura della loro scuola

MONTECORICE. La scorsa settimana gli studenti dell’istituto comprensivo “Patroni” di Pollica hanno vissuto una giornata lontano dai banchi di scuola. Per loro è stato comunque un momento di apprendimento importante per conoscere ed imparare ad apprezzare alcuni valori fondamentali, come il rispetto del prossimo.

Gli alunni della scuola media di Montecorice, infatti, armati di secchi di vernice e pennelli, hanno provveduto a cancellare delle scritte omofobe e razziste che ignoti avevano realizzato sui pilastri dell’edificio. Mentre un gruppo, con l’ausilio degli insegnanti, lavorava, altri leggevano dei brani del diario di Anna Frank.

“Abbiamo deciso che dovevano farlo i ragazzi. La scuola è luogo di libertà, luogo di inclusione e dignità, dove la ricchezza è data anche dall’incontro delle differenze. Educhiamo alla libertà e alla giustizia i cittadini di domani: persone libere e rispettose delle differenze”, ha spiegato l’insegnate Rosa Bianca La Greca.

L’iniziativa è stata fortemente voluta anche dalla dirigente scolastico Gabriella Russo che ha dato un ulteriore impulso all’istituto comprensivo “Patroni” verso i valori della legalità. La giornata è stata organizzata in un momento storico in cui temi come razzismo e omofobia sono di stretta attualità e a poche settimane dall’episodio dello stadio “Olimpico”, in cui alcuni ultras della Lazio anno diffuso delle figurine con l’immagine di Anna Frank con la divisa giallo-rossa, segno di scherno verso la squadra rivale.

Iscriviti alla nostra community su Facebook, Clicca qui


CONTINUA A LEGGERE

Sergio Pinto

Inizia da giovanissimo l'attività di giornalista, dapprima collaborando per una radio locale, poi fondando un free press nel territorio di Casal Velino. Successivamente ha lavorato con i quotidiani "La Città", "Il Mattino" e "L'Opinione". Fondatore della casa editrice e studio di comunicazione Qwerty, è stato editore e direttore responsabile del mensile "L'Informazione", distribuito su tutto il territorio cilentano. Dal 2009 è direttore di InfoCilento.

Un commento

  1. Brave preside e docente ! Ce ne fossero di più , nella scuola , a dare input virtuosi antirazzisati e antiomofobi!
    Massima stima