Pegaso Agropoli
venerdì, Settembre 17, 2021
HomeAttualitàLa denuncia del Codacons: Tari moltiplicata: pronti i ricorsi

La denuncia del Codacons: Tari moltiplicata: pronti i ricorsi

Aumenti anche in Cilento e Vallo di Diano

Molti comuni hanno moltiplicato illegittimamente la tassa sui rifiuti, la Tari, applicando più volte, anche su garage, soffitte e cantine, la quota variabile che caratterizza questo tributo. Questa la denuncia del Codacons Campania.

“Il risultato è che il balzello è stato complessivamente gonfiato ed in alcuni casi è anche raddoppiato. Il problema non è di poco conto, visto che riguarda molti comuni, alcuni anche grandissimi.- prosegue Codacons- Tra i primi comuni analizzati in provincia di Salerno, dopo la nostra attenta analisi, irregolari sono risultati per ora Pontecagnano e Sala Consilina, ma sicuramente altri comuni saranno interessati”.

Cosa fare?
“Consigliamo innanzitutto– afferma l’Avv. D’Angelo dell’Ufficio Legale Codacons Campania – di effettuare il pagamento dell’ultima rata prevista per il giorno 30 novembre al fine di evitare azioni di recupero, poi siamo pronti a chiedere il rimborso ed invitiamo i contribuenti interessati a recarsi presso la nostra sede, dove è pronto il modulo, con:
1) una copia di documento identità e codice fiscale;
2) fotocopia di tutte le quietanze dei pagamenti effettuati per i quali si intende chiedere il rimborso.
La documentazione potrà essere inviata a mezzo mail all’indirizzo codacon.campania@gmail.com e l’utente sarà contattato per prendere appuntamento per la sottoscrizione dell’istanza di rimborso.
Il rimborso dovrà avvenire entro 180 gg scaduti i quali se non è stato effettuato alcun riscontro all’istanza o sarà stato negato il rimborso si potrà agire innanzi alla commissione tributaria entro i successivi 60 gg”.

Il problema dell’aumento della Tari ha riguardato diversi Comuni. Denunce in tal senso sono arrivate anche da Vallo della Lucania, da parte degli esponenti del Movimento 5 Stelle.  L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Antonio Aloia, ha però smentito questa ipotesi, parlando di rincari minimi.

Katiuscia Stio
Laureata in Filosofia. Inizia l'attività giornalistica nel 1999 collaborando con vari giornali locali, mensili, web e realizzando servizi per una rubrica in onda su Telecolore. E' stata socia di associazioni culturali per la promozione e valorizzazione del territorio di cui ha curato la comunicazione e l'organizzazione e animatrice di gruppi di azione locale. Nel tempo ha collaborato con i quotidiani Cronache, La Città, attualmente è corrispondente de Il Mattino. Dal 2014 entra a far parte della famiglia di Info Cilento.