Pegaso Agropoli
Pegaso Agropoli
venerdì, Settembre 24, 2021
HomeAttualitàVallo della Lucania: investimenti nel centro storico, c'è la proroga

Vallo della Lucania: investimenti nel centro storico, c’è la proroga

Vediamo nel dettaglio quali sono le modifiche per chi compra o ristruttura nel centro storico

Vallo della Lucania. E’ alta l’attenzione, da parte dell’Amministrazione Comunale, nei confronti di chi sceglie di comprare o ristrutturare edifici nel centro storico. 

Pochi mesi fa, infatti, il primo cittadino, Antonio Aloia, aveva predisposto degli incentivi in favore di chi avesse deciso di investire il proprio denaro ristrutturando o acquistando un immobile nel centro. Nello specifico, era stata stipulata una convenzione con alcuni istituti di credito che avevano garantito prestiti a tasso agevolato: l’ obiettivo dell’esecutivo era quello di ripopolare un’area tanto importante quanto dimenticata, sostenendo i cittadini concretamente concedendo esenzioni dal pagamento di Tasi, Tari ed Imu per cinque anni.

La convenzione riguardava le operazioni concluse entro il 31/ 12/ 2017, ma una delle ultime novità è andata a modificare proprio questa scadenza: è stata prevista, infatti, la possibilità di rinnovare la convenzione con gli istituti di credito aderenti di anno in anno; in questo modo, tutte le operazioni concluse entro il 31/ 12 di ogni anno, potranno dare accesso all’incentivo fiscale, che avrà decorrenza dall’anno successivo così da quantificare esattamente il supporto dell’Ente Locale nelle singole operazioni.

Sarà, inoltre, possibile estinguere il mutuo anticipatamente, entro i primi tre anni dal contratto. Il Comune, da parte sua, garantisce che i cinque anni di incentivo fiscale – nel caso di interventi non assistiti da prestito – decorreranno dall’anno successivo a quello dell’ultimazione dei lavori.

 

Antonella Capozzoli
Si laurea nel 2013 in Lettere Moderne e nel 2016 consegue la specialistica in Filologia Moderna col massimo dei voti. Collabora all'organizzazione del Convegno Internazionale Boccaccio Angioino ( 2013) presso l'Università degli studi di Salerno. Pubblica il saggio " Il Decameron, la Fortuna e i mercatanti della seconda giornata" sulla rivista semestrale di letteratura e cultura varia " Misure critiche" ( 2014).

Membership