Nuova Elite
In Primo PianoSport

Eccellenza: Agropoli, vittoria nel derby e fuga

Dopo un primo tempo sofferto, i delfini con Iommazzo si scatenano nella ripresa.

L’Agropoli di Ciro De Cesare conquista 3 punti d’oro nel derby e vola in testa, guardando con grande fiducia al futuro. La Battipagliese di Santosuosso, ostinata e volitiva è stato uno scoglio difficile da arginare soprattutto nel primo tempo, ed ha nel complesso dimostrare di non essere una squadra da ultimo posto. L’Agropoli però, continua a dettare legge nel girone B, grazie al bel gioco ed agli spunti dei singoli. Veniamo alla cronaca. Sotto un cielo nuvoloso che per gran parte della partita ha fatto anche presagire qualche scroscio di pioggia, iniziava la partita con qualche minuto di ritardo rispetto all’inizio fissato alle ore 14,30. Le prime fasi di gara si caratterizzavano per un gioco molto maschio e per il pressing a tutto campo delle zebrette. Una partita piuttosto fallosa che a parte il predominio del centrocampo della Battipagliese, vedeva un sostanziale equilibrio fra le due formazioni. Al 15′ i delfini passavano in vantaggio. Il corner di Natiello pescava prima Maione e poi Guadagno. Il centrocampista di De Cesare beffava con un colpo di testa Gravagnone. La Battipagliese di oggi, tuttavia, era un avversario tenace e battagliero. Dopo l’ammonizione dell’ ex di turno Adiletta, le zebrette sfioravano il pari con Troiano. La partita era spigolosa e lo si capiva in particolar modo al 28′: Gullo si faceva saltare con un buon movimento in piede perno da Troiano. L’attaccante di Santosuosso veniva atterrato: calcio di rigore. Il centravanti ospite angolava il destro dagli undici metri. 1-1. L’Agropoli provava a reagire, ma poco lucidamente sia con Capozzoli che con Guadagno. Dopo la punizione di De Rosa, l’arbitro mandava tutti negli spogliatoi sul punteggio di parità.

La ripresa iniziava sulla falsa riga del primo tempo, la Battipagliese a fare la partita. Al 49′ potrebbe pure portarsi in vantaggio: sul cross di Adiletta il colpo di testa di Saurino faceva tremare il pubblico del Guariglia, ma Della Luna rispondeva con un intervento prodigioso. De Cesare notava che qualcosa non andava per il verso giusto  e decideva per un correttivo rivelatosi poi fondamentale per la vittoria. Fuori uno spento Apicella, dentro Toledo. L’ex napoletano con il suo piede educato faceva la differenza. Al 53′ sugli sviluppi di un corner, un suo assist innescava Maione. Sulla ribattuta si avventava Iommazzo ed è 2-1. Da questo momento in poi i delfini giocavano in scioltezza e sfioravano più volte il gol con Maione e Capozzoli. Dopo la traversa di De Rosa era ancora Iommazzo a realizzare il 3-1 e segnare la sua personale doppietta. Sulle ali dell’entusiasmo l’Agropoli poteva  anche segnare il quarto gol, ma Maione si faceva parare la conclusione da Gravagnone. Il risultato non cambiava più. De Cesare poteva dormire sonni tranquilli. La qualità dei cilentani fa la differenza. Ed ora la classifica vede l’Agropoli allungare il proprio distacco sul Valdiano: sono ben 7 i punti di vantaggio in classifica della capolista. Settimana prossima il bottino può essere rimpinguato nella trasferta di Mirabella Eclano.

Tags

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito