Capaccio Paestum, comune avvia verifiche al canile convenzionato di Quindici

Comune al lavoro per ridurre il fenomeno del randagismo

Risolvere o quantomeno ridurre il fenomeno del randagismo sul territorio comunale di Capaccio Paestum, facendo sì che vengano sempre rispettate le condizioni di salute e di benessere degli amici a quattro zampe. L’Amministrazione comunale ha voluto, prima di intraprendere ogni azione, conoscere, vedere ed analizzare la problematica, partendo dalla verifica dei randagi di proprietà comunale e delle loro condizioni di salute e di benessere in cui versano presso il canile “Le Ginestre” di Quindici (AV), struttura convenzionata con il Comune.

A tal proposito, nei giorni scorsi, una delegazione capacesse pestana – composta dal Consigliere comunale delegato alla Sanità Francesco Petraglia, dal medico veterinario dipendente Asl Michele Gallo, dalla Polizia Locale, dalle animaliste Rossella Lettieri, Valentina Abruzzese e Teresa Di Fiore, e dal direttore di ITA TV Gaetano Tolomeo – ha visitato la struttura per verificare lo stato di salute degli animali ricoverati al suo interno. La visita ha rilevato le buone condizioni igienico-sanitarie e di benessere dei randagi. La struttura, immersa nel verde a più di 1000 m/slm, tra piante di castagno e nocciolo, si è presentata in buone condizioni, i dipendenti e la proprietà si sono posti in modo cortese, garbato e professionale, esibendo tutti gli incartamenti richiesti.

Una relazione dettagliata sarà consegnata al Sindaco di Capaccio Paestum, Franco Palumbo, per tutte le valutazioni del caso e per attuare un piano d’azione in grado di risolvere il fenomeno del randagismo, rispettando sempre lo stato di benessere dei cani.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Comunicato Stampa

Questo articolo non è stato elaborato dalla redazione di InfoCilento. Si tratta di un comunicato stampa pubblicato integralmente.