Gli Alburni hanno il loro nuovo presidente. Ieri il consiglio della Comunità Montana

Eletto Gaspare Salamone: due delegati lasciano l’aula

CONTRONE. Gaspare Salamone, sindaco di Sant’Angelo a Fasanella, è il nuovo presidente della Comunità Montana Alburni.

A far parte del nuovo Esecutivo anche Marco Caponigro, delegato di Controne, vice presidente, Angelo Lapadula, delegato di Petina, assessore, Martino Di Rosario, delegato di Serre, presidente del consiglio generale.

All’unanimità, gli 8 componenti degli Alburni, tra sindaci e delegati, presenti nell’incontro politico, tenutosi ieri, sui 12 complessivi, hanno votato i componenti del nuovo organigramma.
Assenti all’incontro i delegati di Castelcivita e Corleto Monforte. Prima della votazione per il documento politico programmatico i delegati di Aquara, Franco Martino e di Roscigno, Pino Palmieri, hanno manifestato il proprio dissenso sulla nuova maggioranza con conseguente allontanamento dall’aula prima della votazione.

«Vanno via senza aspettare chiarimenti sulle questioni da loro stessi sollevate. – sottolinea il neo presidente- Non cadrò nelle polemiche. Io e la mia squadra amministrativa lavoreremo per superare ogni sterile divisione. Occorre ripartire con una visione propositiva ed efficace».

8 i comuni che entrano a far parte della nuova maggioranza: Sant’Angelo a Fasanella, Controne, Petina, Serre, Sicignano degli Alburni, Postiglione, Ottati, Bellosguardo. 4 tra le file della minoranza: Aquara, Castelcivita, Corleto Monforte, Roscigno.

CONTINUA A LEGGERE

Katiuscia Stio

Laureata in Filosofia. Inizia l'attività giornalistica nel 1999 collaborando con vari giornali locali, mensili, web e realizzando servizi per una rubrica in onda su Telecolore. E' stata socia di associazioni culturali per la promozione e valorizzazione del territorio di cui ha curato la comunicazione e l'organizzazione e animatrice di gruppi di azione locale. Nel tempo ha collaborato con i quotidiani Cronache, La Città, attualmente è corrispondente de Il Mattino. Dal 2014 entra a far parte della famiglia di Info Cilento.

Sostieni l'informazione indipendente