Confetti Maxtris
Confetti Maxtris
Cronaca

Posta a giorni alterni: ecco tutti i comuni interessati

Posta a giorni alterni: ecco tutti i comuni interessati

Si partirà da dicembre

Si partirà da dicembre

“Il postino bussa sempre due volte” era il titolo di un film del 1981 ma ora anche la sintesi del provvedimento di razionalizzazione di Poste Italiane che arriva anche in Cilento, Alburni e Vallo di Diano. La posta, infatti, dalle prossime settimane, verrà consegnata a giorni alterni: tre volte una settimana e due in quella successiva. Una decisione che continua a far discutere ma passi indietro non sono previsti, nonostante le polemiche e un’interrogazione parlamentare.

Si inizia il prossimo dicembre e serio sarà il rischio di ricevere in ritardo anche le raccomandate, per non parlare di chi ha abbonamenti a quotidiani che sarà costretto a vederseli recapitati a giorni alterni. Ma quali saranno i comuni interessati dal provvedimento? Nel Cilento, Vallo di Diano e Alburni praticamente tutti.

Sono Agropoli, Albanella, Alfano, Altavilla Silentina, Aquara, Ascea, Atena Lucana Auletta, Bellosguardo, Buccino, Buonabitacolo, Caggiano, Camerota, Campora, Cannalonga, Capaccio Paestum, Casal Velino, Casalbuono, Casaletto Spartano, Caselle in Pittari, Castel San Lorenzo, Castelcivita, Castellabate, Castelnuovo Cilento, Celle di Bugheria, Centola, Ceraso, Cicerale, Controne, Corleto Monforte, Cuccaro Vetere, Felitto, Futani, Gioi, Giungano, Ispani, Laureana Cilento, Laurino, Laurito, Lustra, Magliano Vetere, Moio della Civitella, Montano Antilia, Monte San Giacomo, Montecorice, Monteforte Cilento, Montesano sulla Marcellana, Morigerati, Novi Velia, Ogliastro Cilento, Omignano, Orria, Ottati, Padula, perdifumo, Perito, Pertosa, Petina, Piaggine, Pisciotta, Polla, Pollica, Postiglione, Prignano Cilento, Roccadaspide, Roccagloriosa, Rofrano, Roscigno, Rutino, Sacco, Salento, San Giovanni a Piro, San Mauro Cilento, San Mauro la Bruca, San Pietro al Tanagro, San Rufo, Santa Marina, Sant’Angelo a Fasanella, Sant’Arsenio, Sanza, Sassano, Serramezzana, Serre, Sessa Cilento, Sicignano degli Alburni, Stella Cilento, Stio, Teggiano, Torchiara, Torraca, Torre Orsaia, Tortorella, Trentinara, Valle dell’Angelo, Vallo della Lucania e Vibonati.

“Non cambierà nulla, saranno soltanto regolarizzati i ritardi nella consegna che subiamo attualmente” scherza un cittadino cilentano.

3 Commenti

3 Comments

  1. bbbb

    16 ottobre 2017 a 10:52

    le tasse aumentano e i servizi diminuiscono sempre di piu

  2. ASIT-CILENTO

    19 ottobre 2017 a 19:33

    MEGLIO AFFIDARSI A CORRIERI PRIVATI:DOPO LA SOPPRESSIONE DEI BUS PUBBLICI NEI GIORNI FESTIVI ,LA SOPPRESSIONE DI MOLTE SCUOLE E L’ABBANDONO DELLE STRADE ARRIVA ANCHE LA QUASI SOPPRESSIONE DEI SERVIZI POSTALI GIA’ RIDIMENSIONATI E MAL FUNZIONANTI DA DIVERSI ANNI !QUESTA PURTROPPO E’ DITTATURA:I SERVIZI VANNO GARANTITI A TUTTI ,NON SOLO A QUELLI DOVE C’E’ IL RITORNO ECONOMICO !L’EFFETTO DE LUCA CONTINUA PER IL COMPLETO ABBANDONO DEL CILENTO !

  3. Matteo

    20 ottobre 2017 a 7:47

    Anche le tasse vogliamo pagarle un mese sì ed un mese no.Che Italia di merda

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Correlati

Popolari

Top