Siccità: un altro Comune chiede lo stato di calamità naturale

Si avvertono ancora disagi per le condizioni disastrose degli ultimi mesi

Una nuova richiesta di stato di calamità naturale è stata registrata, nei giorni scorsi, in provincia di Salerno.

Il Comune di Serramezzana è soltanto l’ultimo del Cilento ad aver dovuto ricorrere alla Regione per arginare i danni di un’estate priva di piogge.

La siccità, infatti, ha messo in ginocchio l’economia e la sopravvivenza dell’intera comunità, causando danni gravi alla produzione delle aziende agricole disseminate sul territorio.

Per questa ragione, il Sindaco, Anna Acquaviva, ha stabilito di fare richiesta alla Regione per il riconoscimento di stato di calamità naturale affinché giungano gli aiuti economici necessari a rimettere in piedi agricoltori e aziende. 

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Antonella Capozzoli

Si laurea nel 2013 in Lettere Moderne e nel 2016 consegue la specialistica in Filologia Moderna col massimo dei voti. Collabora all'organizzazione del Convegno Internazionale Boccaccio Angioino ( 2013) presso l'Università degli studi di Salerno. Pubblica il saggio " Il Decameron, la Fortuna e i mercatanti della seconda giornata" sulla rivista semestrale di letteratura e cultura varia " Misure critiche" ( 2014).