Arresto a Casal di Principe: in casa trovate armi rubate a Capaccio Paestum

In manette è finito un 47enne

I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Casal di Principe hanno proceduto all’arresto, in flagranza di reato per detenzione di arma alterata, detenzione illegale di arma comune da sparo e ricettazione, di Giulio Nunzio Oliva, 47 anni, del posto.

Durante una perquisizione domiciliare i militari dell’Arma hanno rinvenuto, occultati nel controsoffitto, armi e munizioni. In particolare sono state scoperte 37 cartucce calibro 20; una pistola Beretta modello 70, calibro 7,65, completa di caricatore con all’interno sei colpi, risultata oggetto di furto denunciato il 20 agosto 1985; 38 cartucce calibro 7,65, un serbatoio per pistola Beretta modello 70 e la somma in contanti di 52.400 euro.

Dell’arsenale, facevano parte anche  un fucile franchi calibro 20 con canne mozze e calciolo modificato, risultato, da accertamenti, oggetto di furto denunciato ben venticinque anni fa, il 2 giugno 1992 a Capaccio Scalo.

Le armi, tutte perfettamente funzionanti, ed il denaro contante sono stati sottoposti a sequestro. Oliva è stato accompagnato nella casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

CONTINUA A LEGGERE

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.

Sostieni l'informazione indipendente