Confetti Maxtris
Confetti Maxtris
Ambiente

“Puliamo il Mondo”… da 25 anni

“Puliamo il Mondo”… da 25 anni

Torna la storica campagna di Legambiente

Torna la storica campagna di Legambiente

TORCHIARAL’ultimo weekend di settembre, come da tradizione ormai, Legambiente darà il via a “Puliamo il Mondo” che festeggia quest’anno il venticinquesimo anniversario. Il circolo Ancel Keys si conferma uno dei più attivi sul territorio cilentano con il coinvolgimento di numerosi comuni e istituti comprensivi. I protagonisti, infatti, saranno soprattutto i bambini della scuola primaria insieme a tutti i cittadini che vorranno prendervi parte. Il circolo Ancel Keys Torchiara – Alto Cilento dedicherà ben cinque giornate alla campagna il cui termine ultimo è fissato per il 31 ottobre. Lo scorso anno furono più di 300 i partecipanti tra volontari, alunni e insegnanti. Per l’edizione 2017 si prevede un numero ancora maggiore grazie al coinvolgimento di più istituzioni, nello specifico: 5 comuni (Laureana Cilento, Ogliastro Cilento, Prignano Cilento, Rutino e Torchiara), 3 istituti comprensivi (San Marco di Agropoli, P. Visconti di Ogliastro e l’IC di Omignano) e 6 plessi scolastici.

I volontari cominceranno venerdì 22 settembre con la scuola primaria di Laureana Cilento, sabato 23 saranno invece nel plesso di Prignano Cilento e domenica 24 l’appuntamento è con gli alunni e i cittadini di Rutino. Nel mese di ottobre, poi, ancora due giornate: il 6 a Torchiara e il 28 ad Ogliastro Cilento. Volontari di circolo, bambini, insegnanti e cittadini procederanno, così, a ripulire piazze, strade e vicoli. «Puliamo il Mondo è una campagna che ci consente di dimostrare concretamente la  parte di responsabilità che tutti noi abbiamo nei confronti dell’ambiente» spiega il presidente del circolo, Adriano Maria Guida, che continua «vogliamo formare le coscienze degli adulti di domani e far comprendere ai bambini che è partendo dalla pulizia delle strade dei nostri paesi che ciascuno può fare la differenza con pochi semplici gesti, quelli che noi chiamiamo “buone pratiche” perché – come recita il tema scelto per l’edizione di quest’anno – per sostenere il mondo non serve essere un mito e la sostenibilità del mondo è affidata alle nostre mani.»

Clicca qui per commentare

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Correlati

Popolari

Top