Confetti Maxtris
Confetti Maxtris
Sport

Serie B: Minala salva la Salernitana

Serie B: Minala salva la Salernitana

Zeman si fa rimontare il doppio vantaggio

Zeman si fa rimontare il doppio vantaggio

All’Arechi di Salerno è andata in scena la gara tra i padroni di casa, cari al patron Lotito, e il Pescara del navigatissimo Zeman.
Gli abruzzesi, seguendo la filosofia  del tecnico boemo, giocano un calcio offensivo, ma concedono anche tanto in fase difensiva.
Bollini, allenatore dei granata, non può contare sui lampi di Rosina e sulla corsa di Gatto: i due non risultavano convocati per la sfida odierna.
L’undici iniziale è in gran parte confermato per i locali, la vera novità in campo è una: Pucino, terzino alla vigilia dato in panchina, viene schierato titolare al posto di una punta.
L’intento di Bollini è chiaramente quello di contenere la furia degli avanti abruzzesi.

PRIMO TEMPO
Il primo lampo è di marchio granata, Sprocati, servito da Ricci, riesce ad arrivare davanti a Pigliacelli che si supera e chiude lo specchio della porta.
Intorno al quarto d’ora è Vitale a sciupare una buona occasione: il mancino dell’ex Ternana è troppo alto e non fa paura ai pescaresi.
Gli ospiti prendono coraggio: prima Perrotta, poi Pettinari risultano troppo imprecisi in zona gol, il vantaggio dei ragazzi di Zeman si concretizza al minuto ventisei: Zampano dialoga con Pettinari, il terzino destro crossa, in maniera precisa per Capone che sblocca il risultato.
Prima del fischio finale gli ospiti sfiorano il raddoppio: Dal Sole, uno degli elementi più positivi di questo inizio stagione biancoazzurro, costringe agli straordinari Radunovic, portiere granata, che si salva in angolo.

SECONDO TEMPO
Nella ripresa si vede un volto nuovo tra i granata: Alex, rileva Perico. La Salernitana cosi si riavvicina al solito schieramento 4-3-3 usato in questo inizio di stagione.
A rendersi pericolosi   sono ancora gli abruzzesi: Dal Sole però spreca ancora da buona posizione su assist di Pettinari.
Al quarto d’ora Zito rileva Della Rocca, il giocatore ex Avellino ha subito una buona occasione, il suo sinistro non impensierisce l’attento Pigliacelli.
Al ventesimo i padroni di casa sfiorano il pareggio: Sprocati manca la rete, sfruttando un errore difensivo pescarese, fallendo il tap-in vincente praticamente a porta sguarnita, è Perrotta a salvare sulla linea.
Gli ospiti dopo una fase di stanca centrano il raddoppio: Pettinari, al ventisettesimo, conferma tutto il suo feeling con il nuovo tecnico, la punta segna ancora in questo campionato, candidandosi seriamente per la vittoria finale della classifica dei capocannonieri.
I locali potrebbero subire la terza rete, Benali  è troppo tenero davanti a Radunovic. Poco dopo il trentesimo della ripresa Sprocati riapre la gara: il destro dell’esterno si infila in porta da oltre venticinque metri, è il punto del momentaneo 1-2.
Negli ultimi dieci minuti Zito manca il pareggio, il suo tiro viene murato in angolo. Sul filo di lana arriva una punizione in zona interessantissima: il piazzato di Vitale trova pronta la zampata di  Minala, il centrocampista fa esplodere l’Arechi per il pareggio finale.
Il risultato non cambia più, la Salernitana rinvia ancora la sua prima vittoria stagionale.

Clicca qui per commentare

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Correlati

Popolari

Top