AttualitàCilentoIn Primo Piano

Chiude il biennio del professionale di Laurino, due comuni fanno ricorso

Basso numero di iscritti alla base del provvedimento

LAURINO. Scoppia la polemica per la soppressione del biennio dell’Istituto Professionale per i Servizi Commerciali e Turistici. Il provvedimento, arrivato dall’ufficio scolastico regionale, è dovuto al basso numero di iscritti. Il primo cittadino di Laurino, Gregorio Romano, ha già annunciato ricorso al Tar.

Ora, però, un altro comune è pronto a agire in giudizio. Si tratta di Castel San Lorenzo. Diversi alunni del centro della Val Calore, infatti, frequentano la scuola di Laurino e l’ente retto dal sindaco Giuseppe Scorza ha ritenuto opportuno affidare incarico legale scongiurare la chiusura del biennio, tutelando così la popolazione scolastica del territorio.

L’incarico è stato affidato all’avvocato Michele Gallo con studio legale ad Altavilla Silentina.

Quella di Laurino non è l’unica scuola che subisce l’effetto della diminuzione della popolazione scolastica. Nei giorni scorsi aveva suscitato polemiche la chiusura della scuola primaria di Acquavella, a Casal Velino, a causa del trasferimento di ben 11 alunni dei 14 iscritti.

@Riproduzione riservata
Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

Katiuscia Stio

Laureata in Filosofia. Inizia l'attività giornalistica nel 1999 collaborando con vari giornali locali, mensili, web e realizzando servizi per una rubrica in onda su Telecolore. E' stata socia di associazioni culturali per la promozione e valorizzazione del territorio di cui ha curato la comunicazione e l'organizzazione e animatrice di gruppi di azione locale. Nel tempo ha collaborato con i quotidiani Cronache, La Città, attualmente è corrispondente de Il Mattino. Dal 2014 entra a far parte della famiglia di Info Cilento.

Un commento

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it