Anche il Parco adotta la sua capretta

Presidente Pellegrino aderisce all’iniziativa “Adotta una capra ….e il Cilento vive”

Anche il Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni partecipa all’iniziativa “Adotta una capra”. Il presidente Tommaso Pellegrino lo ha annunciato durante il convegno denominato ‘Adotta una capra…e il Cilento vive’, promosso dall’amministrazione comunale di San Mauro la Bruca.

Il progetto “Adotta una capra”, partito due anni fa, è una delle iniziative avviate per combattere lo spopolamento del territorio, diventando in poco tempo un nuovo modello di sviluppo. Nel tempo il numero di capre adottate è di fatto aumentato, da 12 nel 2015, si è arrivati oggi all’adozione di 54 capre attraverso l’iniziativa dell’associazione “Giovani Speranze”.

Proprio per questo il sindaco di San Mauro La Bruca, ha voluto indicarlo come esempio per tanti altri giovani che possono lanciare idee innovative per creare sul territorio la loro attività. L’obiettivo del convegno è stato proprio quello di “riuscire a dare una svolta”. “Nel caso del nostro comune purtroppo negli ultimi trent’anni c’è stata una diminuzione della popolazione del 50%, se continuiamo di questo passo molti comuni del Cilento rischieranno di scomparire”, ha detto Scarabino.

Il Presidente Pellegrino durante l’evento, ringraziando i promotori dell’iniziativa ha annunciato che “anche il Parco adotta la sua capretta, che, ovviamente, abbiamo chiamato Primula”.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Debora Scotellaro

Laureanda in Sociologia.