Cilento

I migranti nel Convento al posto delle suore, scoppia la polemica

Sindaco convoca incontro con la cittadinanza

VIBONATI. Un incontro per chiarire la questione migranti. A convocarlo il sindaco di Vibonati Franco Brusco, dopo le polemiche relative all’arrivo di un gruppo di richiedenti asilo nel centro del Golfo di Policastro. Questi ultimi saranno ospitati nel convento di San Francesco.

Ciò dopo che le Suore Ancelle di Santa Teresa avevano annunciato di lasciare la struttura.

Una decisione presa a seguito di una diatriba col comune che aveva deciso di revocare l’accordo di comodato con le religiose le quali avrebbero svolto nel monastero una sorta di “attività imprenditoriale”: “I conventi vuoti non servono alla Chiesa per trasformarli in alberghi e guadagnare soldi – aveva detto Brusco – I conventi vuoti non sono nostri, sono per la carne di Cristo che sono i rifugiati”.

Nonostante ciò il parroco, Don Martino Romano, aveva chiesto di poter ospitare a Vibonati le Suore Missionarie di Sant’Antonio Maria Claret, ipotesi non del tutto esclusa dal primo cittadino ma di fatto difficilmente realizzabile considerato che per l’adesione allo Sprar il comune aveva già individuato il Convento per ospitare i migranti. Decisione che non ha mancato di suscitare critiche e di qui la decisione di organizzare un incontro, in programma domani (16 agosto) alle 18.30, presso l’aula consiliare.

@Riproduzione riservata
Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

Luisa Monaco

Appassionata di fotografia, studia all'accademia delle arti. Ama scrivere e disegnare, segue la politica e la cronaca del suo territorio.

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it