Cilento: muore e dona i suoi beni ai bisognosi

Il Comune accetterà un cospicuo lascito testamentario in favore dei bisognosi

Una donazione da record è stata elargita al Comune di Gioi.
Si tratta, nello specifico, di un lascito testamentario che Antonio Salati Iannitti – deceduto nel giugno 2010 – ha devoluto in favore delle famiglie più bisognose.

E’ una vera e propria lotta alla povertà e alla disuguaglianza sociale su base economica, una causa che il Comune ha sposato con entusiasmo, accettando la somma di 52.589 euro, ricavata dalla vendita dei beni appartenuti a Salati Iannitti.

L’utilizzo del denaro verrà disciplinato da un apposito regolamento comunale, approvato in Consiglio, per fare in modo che i nuclei familiari più indigenti possano usufruire del sostegno economico di cui hanno bisogno.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Antonella Capozzoli

Si laurea nel 2013 in Lettere Moderne e nel 2016 consegue la specialistica in Filologia Moderna col massimo dei voti. Collabora all'organizzazione del Convegno Internazionale Boccaccio Angioino ( 2013) presso l'Università degli studi di Salerno. Pubblica il saggio " Il Decameron, la Fortuna e i mercatanti della seconda giornata" sulla rivista semestrale di letteratura e cultura varia " Misure critiche" ( 2014).