Accordo tra i comuni del monte Bulgheria e il consorzio interuniversitario per lo sviluppo del territorio

L’iniziativa assunta assume particolare rilievo in vista della pubblicazione dei bandi regionali Psr

Il sindaco di Camerota Mario Scarpitta, in qualità di legale rappresentante del Comune capofila nell’accordo sottoscritto con Celle di Bulgheria, Centola, Roccagloriosa e San Giovanni a Piro, per la promozione dello sviluppo dell’area del monte Bulgheria, ha stipulato, il 24 luglio scorso, un protocollo con una delle più importanti istituzioni universitarie della Campania: il C.U.G.Ri. (Consorzio interuniversitario tra le Università di Salerno e Napoli – Federico II) per la previsione e la prevenzione dei grandi rischi. Oggetto del protocollo sono le attività di programmazione, progettuali e di monitoraggio in materia di previsione e prevenzione dei rischi naturali e di valorizzazione delle risorse territoriali, attività necessarie per lo sviluppo del monte Bulgheria.

La stipula del protocollo avviene in un momento particolarmente delicato per il comprensorio del monte Bulgheria e per l’intera Regione, segnato dalla terribile recrudescenza degli incendi boschivi dell’estate 2017 e dal conseguente aggravamento delle condizioni di rischio idrogeologico di larga parte dei territori montani e collinari. L’iniziativa assunta dal sindaco di Camerota e dai comuni del monte Bulgheria assume particolare rilievo in vista della pubblicazione dei bandi regionali Psr ai quali essi intendono concorrere in maniera unitaria e condivisa, in modo da creare la massima sinergia.

CONTINUA A LEGGERE

Comunicato Stampa

Questo articolo non è stato elaborato dalla redazione di InfoCilento. Si tratta di un comunicato stampa pubblicato integralmente.

Sostieni l'informazione indipendente