blank
blank

Fabbrica Janfeng, operai in sciopero

Da ieri gli operai della fabbrica di Cicerale sono in sciopero ad oltranza

CICERALE. Lo stato di agitazione dei 150 operai della Janfeng di Cicerale si è ieri trasformato in sciopero. La dirigenza non ha infatti voluto incontrare le sigle sindacali scatenando la rabbia e l’indignazione dei dipendenti. Alla base di tutto vi è una decisione dell’azienda che metterebbe a rischio il loro futuro lavorativo. La fabbrica ciceralese produce, per conto della Fiat di Pomigliano d’Arco. dei pannelli per la Panda. Tale produzione, per volere dell’azienda, verrà spostata a Rocca d’Evandro, nel casertano, e a Cicerale si dovrà lavorare con un nuovo macchinario per produrre componenti della Alfa Romeo Giulia da destinare ad una fabbrica ungherese dove l’auto viene prodotta.

Quest’ultima, però, non assicura le medesime certezze del polo industriale di Pomigliano il quale, in caso di crisi, tutelerebbe maggiormente gli operai cosa che difficilmente avverrebbe nel caso della fabbrica in Ungheria. «Gli animi si sono surriscaldati – dice Giuseppe Baratta segretario provinciale della sigla sindacale Fail Confail – e abbiamo deciso di indire lo sciopero ad oltranza finché non ci daranno ascolto. Abbiamo il diritto di essere ascoltati e lo rivendicheremo fino alla fine». Nel frattempo la notte scorsa alcuni operai hanno presidiato l’ingresso dello stabilimento.

CONTINUA A LEGGERE
blank

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it