Ascea: rafforzata la vigilanza ambientale diurna e notturna

Nuove misure per la lotta al vandalismo e all’abbandono dei rifiuti

blank

L’Amministrazione del Comune di Ascea, in vista della stagione estiva, scende in campo per difendere le bellezze del proprio paese. Vandalismo e abbandono dei rifiuti in zone di alta valenza paesaggistico ambientale ( la scogliera, la zona di accesso all’ area Archeologica di Eiea-Velia, lungo le cunette delle strade di accesso ad Ascea, nel centro cittadino, nei piccoli sentieri) rappresentano non soltanto una spesa onerosa, ma anche un duro colpo all’equilibrio naturalistico e ambientale. Queste zone,a causa delle cattive abitudini di alcuni, rischiano di trasformarsi in discariche a cielo aperto e di cadere nell’ abbandono.

Per evitare tutto questo, il Comune ha deciso di adottare una serie di misure per arginare il problema e punire gli incivili.

Il Responsabile dell’Ufficio Lavori Pubblici avrà a disposizione un budget di 25.000 euro: una parte, circa 5.000 euro, saranno investiti per ampliare il sistema di videosorveglianza;  20.000 euro saranno spesi per garantire, innanzitutto, la collaborazione con la Polizia Locale per il servizio di vigilanza ambientale, diurna e notturna, e, ove necessario, con Associazioni ed  ad Istituti di Vigilanza.

Il servizio sarà garantito attraverso dei turni, dalle ore 7 alle ore 21, per una circa tre mesi ( dal 15 giugno ai 30 settembre):  in coordinamento col Responsabile del Settore Polizia Locale,si guarderà principalmente ad
Ascea Marina – con particolare attenzione a Piazza Teatro e al Parco Giochi Villa Eliadi), alle
varie vie di accesso e ai percorsi naturalistici;  dalle ore 21 alle ore 7, per una durata di tre mesi (dal 15 luglio al 15 settembre), si vigilerà sui punti di raccolta dei rifiuti e il cento di Ascea Marina, Velia, la località Scogliera e la Fiumarella.
Le Associazioni e gli Istituti di Vigilanza dovranno comunicare il numero ed il nominativo degli Addetti alla vigilanza, così che il Responsabile della Polizia Locale possa verificare l’ idoneità del personale in relazione allo svolgimento dei compiti previsti.

@Riproduzione riservata
Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

Antonella Capozzoli

Si laurea nel 2013 in Lettere Moderne e nel 2016 consegue la specialistica in Filologia Moderna col massimo dei voti. Collabora all'organizzazione del Convegno Internazionale Boccaccio Angioino ( 2013) presso l'Università degli studi di Salerno. Pubblica il saggio " Il Decameron, la Fortuna e i mercatanti della seconda giornata" sulla rivista semestrale di letteratura e cultura varia " Misure critiche" ( 2014).

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it