Cronaca

Cilento: abuso di potere, assolto ex presidente del Parco

La vicenda risale al 2014

VALLO DELLA LUCANIA. Abuso di potere, tra le persone offese il ministro dell’Ambiente. Assolto perché il fatto non sussiste l’ex direttore del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, Angelo De Vita. La vicenda risale a tre anni fa quando De Vita unitamente ad altre quattro persone tra cui il responsabile dell’ufficio tecnico del Parco, Ernesto Alfano e il responsabile dell’ufficio tecnico di Piaggine, Angelo Prinzo, finì nel mirino della procura della Repubblica per un taglio di faggi in località Tempone di Piaggine.

La vicenda fu segnalata dell’attuale presidente del Parco, Tommaso Pellegrino, all’epoca dei fatti parlamentare dei Verdi. Le indagini portarono alla richiesta di rinvio giudizio per De Vita, Alfano, Prinzo e due esecutori materiali delle opere. Tra le persone offese il Ministro dell’Ambiente, l’allora presidente del Parco e il sindaco di Piaggine, quest’ultimo costituitosi parte civile. La vicenda si é chiusa con l’assoluzione di tutti gli imputati nell’udienza preliminare celebrata mercoledì scorso nel tribunale dei Vallo della Lucania.

Nel pool dei legali che hanno difeso gli indagati gli avvocati Franco Maldonato, Gaetano di Vietri, Antonio Bruno e Michele Capano.

@Riproduzione riservata
Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento e Vallo di Diano. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it