Montella PrismArredo
AttualitàCilentoIn Primo Piano

Anche Agropoli protagonista del progetto ”Sport is my freedom”

I ragazzi disabili disputeranno una gara di canoa al porto turistico

AGROPOLI. Un progetto europeo finanziato da Erasmus+, denominato ”Sport is my freedom”, che vede coinvolti i ragazzi disabili provenienti da Italia, Croazia e Macedonia, parte oggi, all’insegna della promozione di attività di volontariato nello sport, puntando sull’inclusione sociale e delle pari opportunità, nel segno della consapevolezza dell’importanza dell’attività fisica e per favorire la salute attraverso uno sport maggiormente partecipato ed accessibile. Quest’iniziativa si terrà anche ad Agropoli.

Protagonisti otto ragazzi disabili, con quattro accompagnatori (uno italiano), un fotografo ed una traduttrice. I partecipanti di età compresa tra i 16 e i 25 anni nonostante la loro disabilità non avranno problemi a disputare una gara di canoa organizzata dal Circolo Canottieri Agropoli nella suggestiva location del porto turistico della cittadina cilentana. Un positivo modo per coniugare accessibilità sportiva e promozione turistica del territorio, che vede ancora una volta la città Porta del Cilento, in prima fila per iniziative di questo tipo.

Tags
Continua dopo la pubblicità

Bruno Marinelli

Bruno Marinelli (nato a Roma, ma agropolese di famiglia).Trasferitosi stabilmente nel Cilento ne apprezza le peculiarità culturali e turistiche che la rendono una terra speciale. Appassionato di sport,cultura e politica. Ama molto leggere. E'il responsabile della redazione sportiva di Infocilento.
Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it