Confetti Maxtris
Confetti Maxtris
Istituto Merini
Hard and Soft House
Scuola Nuova
In Primo Piano

Serie B, Salernitana sconfitta a Perugia

Serie B, Salernitana sconfitta a Perugia

Addio al sogno play off

Addio al sogno play off

La serie B stasera ha chiuso i battenti. La lega cadetta, per la sua stagione regolare, ha visto andare in scena l’ultimo atto. La Salernitana, allenata dal tecnico Bollini, é di scena a Perugia. La gara, del “Renato Curi”, potrebbe regalare ancora i play-off ai granata. Le possibilità della vigilia sono comunque minime in tal senso. I campani schierano Gomis in porta, Tuia e Bernardini in difesa con il rientrante Mantovani. Vitale agisce a sinistra, Improta a destra, Odjer e Della Rocca formano la mediana con Ronaldo. Coda e Rosina sono i punti di riferimento in attacco.

PRIMO TEMPO Le squadre, all’avvio del match, si studiano, il gioco risulta spezzettato per i molti falli. Il primo tiro in porta lo effettua Ricci, centrocampista dei padroni di casa, dai venti metri, la palla termina sul fondo. I granata, nella parte centrale della prima frazione, non riescono ad impensierire Brignoli, estremo difensore dei locali. Il Perugia sfiora il vantaggio al minuto 25: Terrani crossa dalla sinistra, Vitale anticipa tutti, ma la sua deviazione beffa quasi Gomis, suo compagno di squadra. Lo stesso terzino, dopo il palo, scongiura l’autorete allontanando la palla, che vagava pericolosamente nell’area piccola. Al 28′ esce Rosina per problemi muscolari, al suo posto entra Donnarumma. Nessuna variazione dal punti di vista tattico, perciò, per Bollini. Alla mezz’ora passa la Salernitana: Improta mette, a centro area, un traversone per Coda, la punta gira di testa e beffa Brignoli, il portiere sembrava aver battezzato la sfera fuori. Dopo meno di 120 secondi il Perugia agguanta il pari. Ricci, dopo aver fatto le prove generali a inizio sfida, segna raccogliendo una palla vagante al limite dei sedici metri. Il tiro, del centrocampista, si infila dove Gomis non può arrivare. La Salernitana si vede annullare, al 34′, il gol del vantaggio di Improta, Donnarumma, dopo una bella azione solitaria, si trascina, probabilmente la palo oltre la linea di fondo. Al minuto 38 secondo cambio in casa campana: Mantovani lascia il campo, per problemi fisici, a Bittante. Nel finale di tempo arriva il secondo gol perugino: Del Prete imbecca, alla perfezione Di Carmine, per l’attaccante é un gioco da ragazzi spingere la sfera oltre la linea bianca.

SECONDO TEMPO Nella ripresa sembrano partire con più convinzione i locali. Gli uomini di Bucchi trovano la terza marcatura con Terrani: il calciatore, che sfrutta un malinteso tra Bittante e Tuia, entra tutto solo in area di rigore, tiene la palla bassa e batte Gomis. Ronaldo sale in cattedra al 13′: il centrocampista, dagli sviluppi di una punizione, con un destro potentissimo, dai 25 metri, supera Brignoli e accorcia le distanze. Una buona occasione capita sul destro di Improta, al diciannovesimo. L’esterno, dopo un’azione splendida dai suoi, strozza troppo il tiro e non inquadra la porta. Bucchi, nell’arco della ripresa, sostituisce Ricci e Nicastro con Acampora e Mustacchio. I granata sfiorano il pari, due volte in pochi minuti intorno al 25′, con Vitale e Odjer. Il terzino ci prova su un piazzato ravvicinato, il centrocampista con una deviazione di testa, in entrambe le occasioni e bravo il portiere perugino. L’ultimo cambio degli ospiti arriva alla mezz’ora: Zito rileva Ronaldo in mediana. Poco dopo Coda cerca la rete calciando al volo, la sua conclusione risulta debole. Ancora brividi per i tifosi umbri: Coda serve Donnarumma che crossa rasoterra, la palla percorre tutta l’area piccola, nessuno arriva per la deviazione vincente. Nel finale non succede più nulla: il Perugia vince per 3 a 2 e si qualifica per i play-off.

Clicca qui per commentare

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Top