Studio Di Muro
CronacaIn Primo Piano

Si è costituito l’uomo che ha travolto e ucciso Giuseppe Arundine

Rabbia e dolore per la morte del carabiniere capaccese

Si è costituito l’uomo alla guida del mezzo ieri mattina ha travolto il brigadiere Giuseppe Arundine tra lo svincolo di Castel San Giorgio e il casello di Mercato San Severino senza fermarsi a prestare soccorso.

L’uomo, R.C., 45 anni, di Nocera Inferiore, si è presentato alla caserma carabinieri di Avellino. Sul caso proseguono le indagini per ricostruire la dinamica dell’accaduto, l’investitore è indagato per omicidio stradale.

Intanto è lutto nella frazione Scigliati del comune Capaccio Paestum, la località di cui era originario il carabinieri che quando ha trovato la morte si stava recando proprio in visita ai suoi familiari. Da tempo viveva a Napoli dove prestava servizio presso la compagnia Napoli Stella. Lascia la moglie e due figli. La salma è tutt’ora presso l’obitorio dell’ospedale di Nocera Inferiore.

Tags

Ti potrebbero interessare