Confetti Maxtris
Confetti Maxtris
Ciccimmaretati - Stio
Hard and Soft House
Scuola Nuova
Attualità

Al via il “Nido della fiabe”: un laboratorio di lettura animata

Al via il “Nido della fiabe”: un laboratorio di lettura animata

Si punta a favorire l’approccio alla lettura dei bambini

Al via il “Nido della fiabe”: un laboratorio di lettura animata

Si punta a favorire l’approccio alla lettura dei bambini

CASELLE IN PITTARI. L’amministrazione Comunale ha attivato un progetto di invito alla lettura attraverso la creazione di un laboratorio di lettura animata. Dalle ore 17:00 di sabato 4 marzo 2017, con cadenza settimanale, presso il Nido comunale in Via Caporra, si svolgerà il “Nido delle fiabe”, momento di incontro e socializzazione tra i bambini delle scuole materne, i genitori degli stessi ed un gruppo di lettori Volontari.

Il progetto nasce con lo scopo di offrire al piccolo uditore o lettore la possibilità di approcciarsi alla lettura in maniera spontanea, ludica, creativa e fantasiosa favorendone il pieno coinvolgimento emotivo. La lettura è esperienza fondamentale per la crescita e la formazione culturale di ogni individuo. Ogni bambino impara ad amare la lettura se vede l’adulto leggere per lui e con lui, ed è compito di quest’ultimo pertanto favorire il significativo incontro tra libro e bambino.

Leggere ai bambini e per i bambini è un atto pedagogico di notevole importanza. Le finalità del progetto, quindi, sono quelle di favorire momenti di incontro tra i bambini per scoprire insieme il piacere per la lettura mediante un approccio creativo, ludico-espressivo. Tra i principali obiettivi: motivare e avvicinare i bambini alla lettura favorendone il piacere e l’interesse; far scoprire i vantaggi della comunicazione verbale scritta rispetto all’eccessiva fruizione delle immagini; · esplorare le diverse possibilità e potenzialità espressive della voce e del corpo; · saper immaginare e inventare storie con svolgimenti e finali differenti; stimolare i bambini al lavoro di gruppo; rappresentare storie ascoltate utilizzando canali non verbali.

Il progetto è un’iniziativa del settore Ambiente e Cultura della stessa Amministrazione ed è realizzato grazie all’impegno e supporto di un gruppo di volontari lettori

Commenti

Altri contenuti

Top