Confetti Maxtris
Confetti Maxtris
Ciccimmaretati - Stio
Hard and Soft House
Scuola Nuova
Cultura

A Piaggine la presentazione del libro di Carmelo Conte

A Piaggine la presentazione del libro di Carmelo Conte

A Piaggine la presentazione dell’ultimo libro di Carmelo Conte. L’opera s’intitola “Coincidenze e Poteri, da Gava a De Mita, da Craxi a Renzi”

A Piaggine la presentazione del libro di Carmelo Conte

L’opera s’intitola “Coincidenze e Poteri, da Gava a De Mita, da Craxi a Renzi”

PIAGGINE. Lunedì 30 gennaio, alle ore 16:00, presso la sala polifunzionale sita in Piazza Umberto I° si terrà la presentazione del libro di Carmelo Conte “Coincidenze e Poteri, da Gava a De Mita, da Craxi a Renzi” edito da Aracne (collana Bibliotheca philosophica).

Ne discuteranno con l’autore, dopo l’introduzione di Michele Albanese, Direttore Generale Banca Monte Pruno di Roscigno e Laurino, Massimo Paolucci, parlamentare europeo, Stefano Caldoro, ex presidente Regione Campania, Tommaso Pellegrino, presidente Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni. Coordinerà i lavori Antonio Mastrandrea, responsabile della comunicazione della BCC Monte Pruno di Roscigno e Laurino.
“Coincidenze e poteri. Da Gava a De Mita. Da Craxi a Renzi” è un saggio sul potere e sui rapporti tra poteri, visti anche attraverso le coincidenze, che certo non fanno la storia, ma spesso ne determinano e svelano i percorsi, sempre causali, anche quando non si presentano come tali. Negli anni della repubblica la parabola dei partiti è concisa, nel punto più alto, con la grande politica e con leader come De Gasperi, Fanfani, Nenni, Moro, Togliatti, Craxi; nel più basso con il politicismo e con personalità come De Mita per la gestione, e Berlusconi per la personalizzazione del sistema. Ora il suo arco, appiattendosi, tende a confondersi, tra sobbalzi e cadute, con la stella di Renzi e Grillo, interpreti di un populismo di tipo nuovo, mediatico e nello stesso tempo istituzionale, che nasce non dai margini ma dal centro del potere”. Un libro quello di Conte che da protagonista politico di livello nazionale degli anni ’80 riesce a sviluppare un parallelismo “tra quei tempi” delle grandi aperture, dei grandi dibattiti, dei grandi cambiamenti politici, interpretati dagli uomini e dai partiti, ai “tempi moderni“ dei grandi scontri, grandi e marcati personalismi, interpretati da uomini senza più partiti alle spalle ma organizzazioni.
Carmelo Conte

E’ stato Consigliere regionale dalla Campania (1975), Deputato al Parlamento per quattro legislature, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri (1979-1980), Ministro delle Aree Urbane (1989-1993). E’ stato autore di importanti leggi, tra queste: La L. 219/81 per la ricostruzione delle zone colpite dal terremoto del 1980; La L. 64/86 per lo Sviluppo del Mezzogiorno; La L. 465/90 per i Mondiali di Calcio del 1990; La L. 396/90 per Roma Capitale; La L. 142/90 per l’Istituzione delle Aree Metropolitane; La L. 212/92 per i Trasporti pubblici di massa (metropolitane). Come autore è alla sua sesta pubblicazione e oltre all’ultimo libro “Coincidenze e poteri. Da Gava a De Mita. Da Craxi a Renzi”, ha pubblicato anche: L’Avventura e il seme (1993); Sasso e Coltello (1994); Dal Quarto Stato al Quarto Partito (2009); Dialoghi nel tempo (2010); Il Sud al tempo degli italiani (2011).

Altri contenuti

Top