Confetti Maxtris
Confetti Maxtris
Ciccimmaretati - Stio
Hard and Soft House
Scuola Nuova
Attualità

Nuovo stop del Tar al sindaco Fortunato: bocciata ordinanza sul transito dei mezzi per la raccolta rifiuti

Nuovo stop del Tar al sindaco Fortunato: bocciata ordinanza sul transito dei mezzi per la raccolta rifiuti

Era stato vietato il transito dei mezzi in contrada “Hangar”, nella frazione Policastro Bussentino.

Nuovo stop del Tar al sindaco Fortunato: bocciata ordinanza sul transito dei mezzi per la raccolta rifiuti

Era stato vietato il transito dei mezzi in contrada “Hangar”, nella frazione Policastro Bussentino.

Con sentenza breve. pubblicata stamane, il T.A.R. Campania-Salerno, Sez. II, ha annullato l’ordinanza n. 30/2016, con la quale il Sindaco del Comune di Santa Marina, Giovanni Fortunato, aveva disposto “il divieto di transito di tutti i mezzi di raccolta dei rifiuti solidi urbani, eccettuati quelli comunali, sulla strada vicinale “Valle di Natale”, individuata al foglio di mappa n. 33 e sita in c.da Hangar nella fraz. Policastro Bussentino” nonché “il divieto di sosta, nelle aree destinate a standard pubblici e alla viabilità, nella zona P.I.P. industriale di proprietà del Comune di Santa Marina sita in località Hangar”.

In concreto, il “Primo Cittadino” di Santa Marina, escludendo gli automezzi del proprio Comune dall’applicazione del provvedimento censurato dal T.A.R., aveva precluso l’utilizzo dell’asse viario esclusivamente ai veicoli adibiti al servizio di igiene urbana del Comune di San Giovanni a Piro, guidato dal Sindaco Ferdinando Palazzo, atteso che erano gli unici a percorrerlo per raggiungere l’isola ecologica comunale, il Villaggio Bussento, prossimo alla frazione Scario, e il relativo nucleo abitato.

Il Tribunale Amministrativo Regionale, accogliendo le deduzioni formulate dal Comune di San Giovanni a Piro, costituito in giudizio con l’avv. Pasquale D’Angiolillo, e dalla “SARIM S.r.l.”, difesa dall’avv. Feliciana Ferrentino, ha “rilevato che il provvedimento gravato si limita ad un generico riferimento a non meglio specificate ragioni di tutela della igiene pubblica e della sicurezza dell’abitato, senza null’altro motivare quanto alle ragioni che lo hanno determinato, anche in considerazione della circostanza, peraltro non smentita dal Comune di Santa Marina, tra l’altro non costituitosi in giudizio, che il divieto di transito sarebbe imposto sull’unica strada percorribile per la ricorrente, così di fatto impedendo la corretta gestione del servizio di raccolta e gestione dei rifiuti”.

Con la sentenza emessa, il T.A.R. salernitano ha anche condannato l’Amministrazione Comunale di Santa Marina nella misura di € 1.500,00, oltre accessori. Questa è la seconda condanna in pochi giorni contro l’amministrazione comunale. In precedenza era stato accolto il ricorso della minoranza sulla nomina della commissione paesaggi.

Commenti

Altri contenuti

Top