Gold Metal Bank
Attualità

Cilento, predatori del mare: incontro al Parco

Presidente Pellegrino assicura vicinanza ai pescatori

Ieri nella sede dell’Ente Parco c’è stato un incontro organizzato, sia pure a carattere informale, da Assunta Niglio, consigliere comunale di Castellabate, sulla questione della pesca volante monobarca. Presenti anche esperti del settore, pescatori del comprensorio e rappresentanti delle istituzioni, con i quali sono state messe in luce le responsabilità del Ministero Agricoltura e Pesca e la forza contrattuale di questi nuovi “predatori del mare” che secondo le accuse rischiano di dare un colpo mortale alla piccola pesca locale e alle molteplici attività ad essa collegata e agli stock ittici del mare del Cilento, base del patrimonio e della secolare cultura gastronomica e della stessa Dieta Mediterranea. “Non può accadere più che scompaia o sia drasticamente ridotto il pesce azzurro come per anni è avvenuto,per cause diverse!”, ha spiegato l’ex presidente del Parco Giuseppe Tarallo il quale ha ricordato che “Legati al pesce azzurro c’è una economia costiera che interessa famiglie ed aziende e alimenta laboratori di trasformazione che coinvolge finalmente anche giovani che,diversamente, vedrebbero aprirsi la via della disoccupazione o dell’emigrazione nonché la ristorazione locale di qualità che usa solo pescato locale e i prodotti trasformati in loco”.

Alcuni pescatori ‘storici’ del comprensorio cilentano hanno detto al Presidente Pellegrino che la situazione della pesca locale è critica e che spesso non finisce in ‘fallimento’ per il loro orgoglio e attaccamento al mestiere. Con essi rischia anche di scomparire l’immenso patrimonio di conoscenza tradizionale legato al mare e alla pesca che sempre si traduce in rispetto e autocontrollo delle risorse che sono la fonte del loro sostentamento. Il Presidente Pellegrino dopo aver ascoltato con attenzione e rispetto la delegazione dei pescatori ha confermato la volontà sua e dell’Ente di stare a loro fianco in questa difesa e tutela del mare e della economia costiera che ne dipende e messa a serio e grave rischio dalla pesca selvaggia ‘legalizzata’ di queste volanti predone. Ha anche confermato la volontà di tenere una seduta monotematica del Consiglio Direttivo cui saranno invitati sia tutti i sindaci della costa che gli stessi pescatori. La seduta dovrebbe tenersi orientativamente il 14 gennaio a San Marco di Castellabate in una sala comunale.
I pescatori presenti hanno confermato che in mancanza di risposte chiare e risolutive non esiteranno a ricorrere a forme estreme e dure di lotta a difesa del mare e della economia costiera.

Tags
Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker